Crea sito

BLUE NELLA TERRA DEI SOGNI vol. 1 – Recensione

Davide Tosello ci racconta BLUE NELLA TERRA DEI SOGNI, opera edita da Star Comics. Una lettura davvero rilassante, capace di farvi ritornare bambini. Dal forte spirito di avventura e dall’animo poetico, Blue mette in gioco una serie di elementi che formano una storia che arriva come un treno a tutta velocità dritto al cuore del lettore. Un colpo di fulmine istantaneo che vi folgorerà!  

Blue è una ragazzina comune: le piace sognare, vuole bene alla sua mamma, ama le mattinate di sole e le colazioni. Ma un giorno in cui un aeroplanino di carta arriva alla finestra della sua stanza, con un messaggio per lei, la sua vita cambia radicalmente.

La giovane sarà catapultata in un mondo di tenebre, in cui il guardiano di una foresta maligna ha imprigionato i sogni e i loro proprietari. Per salvare sua mamma e tutte le altre persone, Blue dovrà prepararsi per una grande avventura, fatta di incontri con una moltitudine di creature magiche e colorate. Blue dovrò affrontare le sue paure, per ridare a ciascuno i propri sogni.

Quante cose puoi fare con un foglio di carta bianca. Puoi scriverci sopra e perderti nell’immaginazione. Puoi farne un aeroplanino e perderti nell’universo.
(Fabrizio Caramagna)

Una lettura che, sebbene si possa pensare – erroneamente – che sia destinata ad un pubblico giovane e che agli occhi di un lettore più adulto può sembrare stereotipata, in realtà viene originalmente arricchita a tutto tondo grazie alla continua presenza di riferimenti al mondo della favole e di quello dei racconti (e non solo visto che ci sono anche molti temi seri) che fanno sicuramente parte dell’immaginario collettivo presente in tutti noi.

Un’allegoria dell’infanzia in cui si combinano Alice nel paese delle meraviglie e l’immaginario Pixar, la visionarietà di Tim Burton e l’animazione giapponese.

Ed effettivamente, le premesse fatte dall’editore – che essenzialmente ci ha visto lungo con Blue – sono state mantenute. Infatti, Davide Tosello con BLUE NELLA TERRA DEI SOGNI, ci offre una prospettiva fantastica per mezzo della quale l’autore stesso esprime al lettore – ravvisandolo – un significato riposto. Questo è diverso da quello letterario più classico, qui tutto prende forma attorno ad una raffigurazione di un concetto che, mano mano, diventa certezza.

Blue prova un grosso senso di impotenza. Tanto forte che la stessa, per esempio, ha difficoltà ad uscire davanti casa per prendere uno strano pacco con sopra il suo nome. E la bravura dell’autore non tarda ad arrivare. Infatti, in poche vignette, Tosello, ci fa capire che la dolce e tenera ragazzina, capisce razionalmente la possibilità e la modalità in cui può essere fatto l’atto, ma non riesce a mettere in pratica ciò che razionalmente ha elaborato… almeno non nell’immediato.

La causa di questo immobilismo, evidentemente, è dovuta dalla paura di agire per via delle conseguenze che potrebbero verificarsi, essa svolge una funzione che affonda le sue origini nella storia personale di Blue (e ne prenderete atto sia all’inizio che alla fine con piccoli tasselli che, quasi certamente nel corso dei 2 volumi a seguire, si incastreranno).

Ma la domanda che vi porrete sin da subito leggendo le prime pagine di BLUE NELLA TERRA DEI SOGNI sarà: esiste una formazione alla vita? Esiste un modus operandi specifico per superare le proprie paure e raggiungere i propri obbiettivi e sogni? Ovviamente la risposta è, palesemente, no! Ma se ci soffermiamo un’attimo, la logica viene in nostro soccorso. Ed è quello che accade in quest’opera. Una logicità che come una serie di anelli formano una catena.

Occorre sicuramente una grande forza per superare le proprie paure, e l’unico modo per sbloccare questo stato è quello di affrontarle pian piano e cercare di superarle. Ed è quello che fa Blue in questa avventura grazie anche all’aiuto di una magica mini-balena bianca e MJ (Michael Jordan, in quanto il suo sogno è quello di diventare più alto e quindi giocare a basket. Inoltre veste la mitica maglia dei Chicago Bulls con il numero 23).

L’incontro prima con il magico moby-pesciolino e MJ, porta Blue a focalizzare meglio il proprio obbiettivo: disporsi con uno stato d’animo aperto ad incontrare “la paura” sul suo stesso terreno, avvicinandola e guardandola con meno diffidenza e più interesse e curiosità e soprattutto coraggio e intraprendenza.

Una grinta che Blue ripone anche, durante il viaggio di questo primo capitolo, nella sua crescita personale. Come detto, questo idilliaco racconto, tratta di un monito che metterà a dura prova la giovane protagonista. Blue si impegna e lotta affrontando le sue paure per un obbiettivo chiaro sin da subito. Cercare a tutti i costi la risoluzione del problema. Nelle vene dell’opera risalta la vera e propria metafora della vita e come le cose negative possano essere reinterpretate e viste sotto una chiave magica e particolare.

I disegni, dello stesso Davide Tosello (Noto illustratore di giochi da tavolo), sono incantevoli. E’ palese l’influenza della nona arte nipponica. Ma sono, allo stesso modo, palpabili anche a quelle Europee. Un mix tra l’euromanga e il cartoon più realista d’animazione. Le scene tranquille sono riprodotte con maestria e dedizione. Lo stesso per quelle più adrenaliniche. A sostenere benissimo e ad evidenziare l’arte ci sono le colorazione (sempre di Tosello) meravigliose.

Premesso che la fase della coloritura ha visto anch’essa una forte ventata di novità nel corso nel tempo, ma Tosello riesce a caratterizzare ogni momento e sfaccettatura attraverso un ventaglio emotivo fatto di colori e sfumature. La delicatezza di una colazione, la sensazione opprimente di una foresta nera, il candido incontro con MJ (che emana quasi calore) e l’ardore di un fuoco in quelli più carichi e avventurosi, sono solo la punta dell’iceberg in BLUE NELLA TERRA DEI SOGNI.

L’edizione fisica, inviataci da Star Comics è a dir poco deliziosa. Prima di tutto, e senza tanti giri di parole, voglio soffermarmi per qualche attimo a quello che è il prezzo. Un cartonato a soli 12,90 Eu. è l’equivalente di una brocca d’acqua fresca in un deserto arido. La cura al dettaglio, dalla copertina e la scelta della carta, è a dir poco perfetta.

In conclusione, BLUE NELLA TERRA DEI SOGNI vol. 1 è l’inizio di qualcosa che si manifesta a noi lettori come “molto più grande di quello che potremmo intuire soffermandoci a guardarlo dall’esterno”. Un’opera veramente unica e preziosa, una storia che si dovrebbe sicuramente leggere ed apprezzare. Un racconto toccante che arriva all’animo e spiega che, per vincere la paura occorrerà darsene uno scopo. Un intento quello di Blue, coraggiosa bambina, che dovrà prendere una decisione che cambierà quasi certamente e per sempre, la sua vita.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine Social Facebook Instagram e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero