Crea sito

Day off, Il giorno libero dei supereroi – Recensione

Il mito e la figura del supereroe non è mai stata al centro dell’attenzione come in questi ultimi anni. Parte del merito va senza dubbio dato ai Marvel Studios che, nel bene e nel male, hanno realizzato un universo straordinario. Il genere è stato rilanciato, entrando così nelle case e negli scaffali anche di nuovi appassionati.
È grazie anche a questo che oggi i fumetti sui supereroi hanno acquisito nuova luce e nuovo spazio verso chi, magari prima dell’avvento nelle sale, non si degnava di dar loro un’opportunità. E che, anzi, criticava.
Ma le storie dei supereroi non sono da meno ad altri racconti. Non sono per un pubblico giovane, o meglio non solo per loro.

È forse, anche, così che prende vita DAY OFF, un progetto della Attaccapanni Press. Il fumetto ci fornisce una prospettiva diversa, divertente ed inusuale dell’icona del supereroe. La propria quotidianità, o meglio il proprio giorno libero dall’attività di proteggere l’umanità.

In un’epoca in cui, purtroppo, si lotta ancora per assicurare ad ogni classe lavorativa i diritti minimi, che spesso diamo per scontato, qualcuno ha mai pensato ai nostri supereroi? Anche loro hanno il diritto di concedersi almeno un giorno libero. Day Off racconta quindi la loro storia.

Tra una fine del mondo evitata, un attacco terroristico scampato, una rapina in banca sventata e un gattino salvato da sopra un albero, anche i più grandi eroi devono staccare la spina.
Questo volume, già dalla copertina, disegnata da Veronica Ruffato, riesce a suscitare interesse e curiosità.

L’opera è composta da 68 pagine suddivise in sette storie brevi, sette giornate differenti, ognuna raccontata da un autore.

“Combattere il male è un duro mestiere, quindi nulla può essere più sacro del giorno di riposo per un supereroe… ma non sempre il relax va come dovrebbe! DAY OFF raccoglie una settimana di eroici giorni liberi, raccontate dalle matite di tanti fantastici autori.”

Di seguito vi lasciamo una breve sinossi per ognuno di essi.

Un viaggio nella quotidianità dell’eroe, ma nel suo giorno di riposo

IMELDE – Martina Naldi
Nel regno della notte, dimora di tutte le creature delle tenebre, tra spiriti e pipistrelli, vivono i vampiri. Tra questi c’è Imelde, una succhia sangue estremamente particolare. Al contrario dei suoi simili può sopportare la luce del Sole, tranne un giorno all’anno.
Costei svolge lavoretti nella comunità, fino a quando…
Una storia semplice, divertente, dal tratto di disegno che riporta ai fumetti per i più piccoli.

IL BENE PIÙ GRANDE – Ste Tirasso
La seconda storia è struggente. In un mondo in cui i supereroi sono la quotidianità, hanno il loro sindacato, un apposita area ristoro e, ovviamente, il loro giorno libero. Masao è uno di questi eroi, che a causa della sua professione ha preso le distanze dal suo bene più grande.
Le tavole, composte da una serie di vignette poste in modo libero nello spazio disponibile, riescono a trasmettere la tristezza del protagonista, con un tratto forte in grado di alimentare ulteriormente l’emozione che l’autore vuole trasmettere.

NOTTE IN BIANCO – Laura Guglielmo e Susanna Rumiz
A causa di un errore in tintoria il nostro eroe si troverà con un abito di un’altra persona. Ma quindi il suo costume da supereroe che fine ha fatto?
Una breve avventura quasi spensierata, che anche attraverso il disegno riesce a far sorridere il lettore.

FRY-DAY – Williams Obrou Zouzouo
Un ragazzo è annoiato della sua vita, nel mentre aiuta la propria nonna nel ristorante di famiglia. Ma tutto finisce quando fa la sua entrata il suo supereroe preferito, per fare un’ordinazione.
Le tavole si presentano in modo più ordinato e lineare attraverso le vignette in cui l’azione, rappresentata dai disegni al proprio interno, le invade. Crea così una straordinaria composizione, nella quale i movimenti si completano e fondono in corso d’opera.

TEMPO PICCOLO – Veronica “Veci” Carratello
È una storia che colpisce al cuore. Una storia semplice e diretta.
“Essere un supereroe comporta anche fare delle rinunce[…] ma anche se non lo sapete sono sempre accanto a voi.”
Forse il racconto breve più struggente della raccolta, viene realizzato attraverso una rappresentazione che ricorda i disegni di un bambino. Ma è tutt’altro che semplice ed infantile.

AGGIORNAMENTO REQUISITI – Gabriele Peddes
Anche i supereroi devono sottostare ad un avversario invincibile… la burocrazia. Una storia che in poche pagine riesce a sintetizzare diversi temi estremamente attuali, come il ruolo della donna che la società gli ha costruito. Il tutto realizzato con disegni grotteschi, ben contestualizzati.
“Sono io che ho scelto il mio lavoro? O il DNA ha scelto per me?”

PRO PLAYER – Ariel Vittori
Un’unica tavola, muta, che sintetizza alla perfezione come i membri della società sfruttano il loro tempo libero, attraverso la parabola del supereroe.

Sette Autori. Sette storie. Una settimana di relax?

Essendo ogni storia creata da un autore differente, in più casi sia con doppio ruolo di sceneggiatore e disegnatore, nel corso della lettura è inevitabile osservare stili molto differenti. Questa idea, di raccogliere più storie brevi incentrate in un unico tema, fa apprezzare il più possibile le promettenti matite italiane che lavorano per Attaccapanni Press.
Day Off è una lettura che permette di ampliare il personale orizzonte sulla nona arte, dando spazio a nuove realtà.
Sicuramente è un’opera che deve trovare spazio nella libreria degli amanti del genere fumettistico.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine Social Facebook Instagram e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero