Crea sito

Dororo e Hyakkimaru – La leggenda vol. 1 – Recensione

Tratta dall’opera originale di Osamu Tezuka, Dororo e Hyakkimaru – La leggenda vol. 1 è il remake scritto e disegnato da Satoshi Shiki e edito in Italia dal Planet Manga. Dal manga in questione è tratto l’anime su Prime video.

Hyakkimaru è un giovane uomo a cui mancano 48 parti del corpo, queste sono state prese dai demoni prima della sua nascita, come pagamento per aver esaudito il desidero di suo padre, Kagemitsu Daigo, di regnare sull’intero Giappone. Il giorno della sua nascita, a causa delle sue mutilazioni, Hyakkimaru fu abbandonato e gettato in un fiume. Oramai però si è fatto uomo e ha ottenuto delle parti del corpo artificiali, così da poter eliminare i 48 demoni e recuperare le sue parti mancanti. Viene accompagnato nella sua lunga difficile impresa da un giovane ladro, Dororo, con il quale stringerà un’amicizia indissolubile!

Come molti di voi sapranno, Dororo nasce prima di tutto come manga. Un’opera creata da Osamu Tekuza e venne serializzato nel 1967. Di seguito, venne creata una serie televisiva in 26 episodi nel 1969 che ha il primato d’esser la prima serie creata da quella che oggi conosciuta come World Masterpiece Theater. Ne è stato tratto anche un film live action uscito nelle sale giapponesi nel 2007.

MAPPA e Tezuka Productions, andato in onda nel 2019, hanno creato un remake anime in 24 episodi. Ma il manga, nonché l’opera da cui è stato tratto il nuovo anime, è bello? La risposta potrebbe essere semplicemente sì. Ma al solito non ci limitiamo a questo.

Dororo e Hyakkimaru – La leggenda è ambientato durante il periodo Sengoku. Hyakkimaru è un giovane samurai che combatte e distrugge demoni per recuperare le sue parti del corpo. Durante il suo viaggio per tutto il Giappone viene affiancato da Dororo, un giovane ladruncolo e peste insolente. Nel corso delle loro avventure se ne vedranno delle belle. Non voglio prolungarmi più di tanto nel parlarvi della trama in quanto l’opera è talmente famosa che risulterebbe eccessivo.

C’è chi è pronto a pagare qualunque prezzo, pur di soddisfare le proprie ambizioni.

A differenza dell’anime che si alterna tra episodi leggermente noiosi a quelli più mitici, il manga che reinterpreta la celebre opera di Tezuka, risulta essere di una buona caratura narrativa. Infatti, Satoshi Shiki mantiene tutti gli aspetti presenti nell’opera originale, soprattutto la crudezza degli avvenimenti. Certo, non possiamo nasconderci dietro ad un dito…

Nonostante l’ottimo lavoro di Shiki, è palese che manca comunque quella colonna portante: Lo stile del maestro. Ma come detto, nonostante tutto, Shiki prova a ripercorrere le sue orme seguendo quello schema per cui il dio dei manga è diventato famoso. Infatti, lo stile del maestro Satoshi è riconoscibile fin da subito: umorismo caratteristico, le vignette sequenziali etc. Insomma, nonostante tutto, Dororo e Hyakkimaru – La leggenda, si allinea con quello che storicamente è Dororo. Questo nonostante l’opera in questione rivive in una nuova visione. Satoshi Shiki non si spreca nemmeno con i personaggi secondari che sono ben delineati e caratterizzati. Un plauso va anche al profile dei personaggi primari che sin dalle prime pagine vi sarà chiarissimo (anche per coloro che non conoscono Dororo); i loro obbiettivi, le loro necessità e la loro profondità che va oltre l’apparenza.

Una reincarnazione che viene resa ancora più effervescente dal comparto artistico. L’arte, che poi è quella che maggiormente risalta in questo caso, regala emozionante fluidità e dinamica. Soprattutto le scene particolarmente cruente e adrenaliniche. Infatti, le sequenze d’azione, sono orchestrate molto bene. Le inquadrature epiche durante le lotte, risultano molto appaganti. Inoltre basta pensare a cosa ha fatto il mangaka con Attack on Titan: Before the Fall, per capire quello che intendo.

L’edizione fisica di Planet Manga è sicuramente ottima. Formato 18×13, con una sovracopertina e scelta della carta sicuramente buona. Unica pecca è il prezzo. Infatti, il prezzo di 7 euro non viene giustificato in nessuno modo. Tanto che, nemmeno sono presenti delle pagine, iniziali, a colori. Ma questa è storia vecchia ormai.

In conclusione, Dororo e Hyakkimaru – La leggenda vol. 1, di Satoshi Shiki edito da Planet Manga, è a tutti gli effetti una “nuova” interpretazione di una delle storie più famose nate dal genio incomparabile di Osamu Tezuka. Un’opera che vale la pena di essere recuperata nonostante il costo, soprattutto se avete voglia di intrattenimento allo stato puro, Dororo e Hyakkimaru – La leggenda è proprio il titolo che state cercando.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine Social Facebook Instagram e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero