Crea sito

Fall Guys è il gioco di cui tutti avevamo bisogno nel 2020

Sparatutto in prima persona, mappe enormi su cui cadi con bottini a più livelli sparsi in giro: nel 2020, il genere battle royale si è sentito bloccato come l’umanità nelle sue quattro mura a causa di COVID-19. Seduti a casa, molti di noi giocavano, passando il tempo con il genere dominante degli ultimi cinque anni circa. Le cose stavano andando avanti, ma non accadde nulla di rivoluzionario. 

Questo fino a quando apparentemente dal nulla, lo sviluppatore Mediatonic è entrato in picchiata con Fall Guys , il figlio dell’amore di Takeshi’s Castle e Mario Party.

Un battle royale fuori dal comune e da tutti gli schemi, che si basa solo sul divertimento.

Perché Fall Guys si sente diverso da altri Battle Royale

Immergendoci meglio nel mondo Fall Guys, possiamo notare come la dinamica del gioco sia estremamente semplice ma efficace nel divertire lo spettatore od il giocatore.

Non sembra un gioco molto elaborato, malgrado servano comunque sette tasti per poterci giocare. Non fatevi ingannare da queste gelatine in un mondo di gobba.

Il gioco vi fa oscillare tra il positivamente soddisfatto e l’esilarante frustrazione in un attimo. Ogni round di Fall Guys ha un elemento di successo, fallimento e inaspettato, con anche l’essere un totale fastidio per gli altri. 

Sei uno che magicamente si ritrova sempre a terra? Sei un ragazzo piccolo che riesce a superare gli spazi più stretti? Sei uno stallone che si trova al traguardo di un corso cercando di buttare giù le persone? Sei un tipo con la palla che vuole trasformare gli oggetti in obiettivi? O sei un ragazzo LOL che vuole solo divertirsi con la squadra? Il gioco ha qualcosa da coprire per te. 

Al di fuori del gioco

Gran parte del fenomeno culturale che il gioco è diventato è il modo in cui l’azienda ha interagito con i propri clienti. Guidati da un tizio freddo, @ OliverAge24 , Fall Guys ha trovato un modo per connettersi con il proprio pubblico che vibra in sincronia con l’esperienza del gioco. Invece di campagne di marketing iperprofessionalizzate, l’account di 1,1 milioni di utenti è rimasto in sintonia con la sua comunità, interagendo in modo affascinante con grandi streamer e marchi di giochi in modo scherzoso.

Dopo l’eroica ricerca dello streamer di Twitch, Timothy “TimtheTatman” Betar per la sua prima corona, che dopo più di 600 tentativi non aveva ancora ottenuto una vittoria, la saga è arrivata a un punto in cui più di 300.000 persone hanno seguito il viaggio di Tim. Finalmente su Hexagon, la mappa che aveva perso una manciata di volte negli ultimi istanti prima, Tim finalmente l’ha ottenuta e Fall Guys ha celebrato il re incoronato.

In un’asta su Twitter in corso, Fall Guys ha offerto l’opportunità di avere una skin di gioco personalizzata per il miglior offerente, provocando una guerra di offerte tra marchi come G2, Tushy e persino Tyler “Ninja” Blevins e Jimmy “MrBeast” Donaldson. Oliver è stato in grado di promuovere la campagna per Special Effect , un ente di beneficenza britannico con l’obiettivo di livellare il campo di gioco per le persone che giocano con disabilità.

Insomma dopo questo periodo direi che Fall Guys è arrivato nel momento giusto, non ci resta che goderci questo gioco fino alla fine.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero.it