Crea sito

Fantastici 4 – Di nuovo insieme – Recensione #1 #2 #3

La prima famiglia del Marvel Universe, lo storico quartetto, è nuovamente riunito.

f4 2.jpg

I co-autori di questa nuova era fumettistica sono Dan Slott, decennale scrittore di Amazing Spider-Man e la fresca vincitrice dell’oscar Sara Pichelli (sì, il premio dell’Academy è di diritto appartenente anche alla “nostra” Sara, creatrice di Miles Morales).

Ma che fine avevano fatto i membri della formazione? Era il marzo 2016 quando la saga “Secret Wars” si concludeva. Mr. Fantastic, la Donna Invisibile, i loro figli e la Fondazione Futuro ebbero il compito di riplasmare il Multiverso, fatto a pezzi durante quell’evento distruttivo. In assenza dei capisaldi della fantastica famiglia, Ben Grimm si è unito per un breve periodo ai Guardiani della Galassia, mentre Johnny si è avvicinato agli Inumani, flirtando anche con la loro regina Medusa. I due hanno vissuto molto male questo periodo, come visto anche nel recente Marvel 2in1, ancora in corso di pubblicazione.

645 numeri dopo l’agosto del 1961, la testata dei Fantastici 4 chiudeva. Quanto può essere atteso un ritorno del genere? Cosa abbiamo letto in questi nuovi numeri?

f 4 3

Nell’ottobre del 2018 esce finalmente negli Stati Uniti Fantastic Four #1. Dopo un primo albo fatto di ricordi e promesse, Dan Slott ci porta nel cosmo Marvel dove i nostri supereroi sono vagabondi e portatori di vita. Franklin Richards, cresciuto ed estremamente potente, crea universi assieme ad Owen Reece, l’Uomo Molecola. Anche Valeria, l’altra figlia di Reed e Sue, sembra pronta a superare i genitori in quanto ad intelligenza e carattere.

Messi di fronte ad un nuovo nemico molto potente, sarà però Reed a riunire nuovamente i Fantastici 4 in un riavvicinamento che risulta caotico e che si palesa nel bel mezzo di una battaglia, per diventare poi più intimo e toccante in alcune belle tavole disegnate dalla Pichelli. Il primo arco narrativo si è quindi concluso e col quarto spillato in uscita a fine marzo in Italia, vedremo come si evolverà il lavoro di Slott.

0

Questi primi numeri non saranno di certo ricordati per l’originalità o la profondità della trama, ma risultano importantissimi ai fini delle storie a venire e piacevoli da leggere, disegnati alla grande e promettenti per il futuro della serie.

Di certo stiamo assistendo ad un ricambio generazionale, la famiglia è di nuovo riunita, ma siamo certi che sarà diversamente, ma pur sempre, fantastica. 

voto 7

Recensione per Playgamesitalia.com di: Simone “Controluce” Serafini