Crea sito

Girl From the Other Side 6 – Recensione

Girl From the Other Side 6

Girl From the Other Side 6 – Recensione

Qual’è la definizione di anima? Molti la cercano quasi come se fosse una cosa materiale, tangibile, che può essere spiegata e analizzata, in realtà non è così complicato dargli un significato, una volta ragionatoci sopra. L’anima non è altro che emozioni, sentimenti. Amore, speranza, felicità e anche rabbia, invidia, odio. L’anima è tutto ciò che racchiude  il nostro modo di provare emozioni, il nostro modo di approcciarci al mondo che ci circonda. Senza di essa saremmo solo dei gusci vuoti, senza una vera motivazione per stare al mondo se non quella si sopravvivere.

“Inseguiti dai soldati, Shiva e il maestro abbandonano la casa e decidono di stabilirsi in un villaggio molto distante, isolati da tutto il resto. Ma non possono fuggire dal loro destino. I soldati maledetti, i piani del Regno Interno e il passato del maestro, finora rimasto oscuro… Tutti i misteri stanno per essere rivelati.”

Nagabe Sensei ci permette di immergerci di nuovo nel calmo ed elegante mondo di Girl from the Other Side edito da J-Pop, dove la piccola Shiva e il misterioso Maestro affrontano la sfida della sopravvivenza, in mezzo a dei, creature nere come la notte e strani piani, possono contale solo sulla forza che l’uno dona all’altro.

Ogni volta che apriamo le pagine di questo manga veniamo subito trasportatati dentro questa atmosfera calma, pacata dove anche nelle situazioni più estreme attorno ai nostri protagonisti c’è sempre questa aura di pace che li ricopre e che nasconde sotto si se grandi misteri ancora da risolvere. Si perché senza questo velo di pace e serenità tutto il marcio e l’orrore di questo mondo verrebbero a galla.

In questo sesto volume veniamo iniziati ai credo di entrambi gli dei di questo mondo, il dio bianco degli esseri umani e la nera dea, madre dei figli del buio. Che cosa fa questo dio bianco per gli esseri umani? Chi sono questi figli del buio e perché gli estranei si trasformano in alberi? Quesiti che trovano una parziale risposta in questo volume ma comunque rimangono piuttosto presenti anche dopo la fine. Così mentre ci viene rivelata la verità sui figli della notte, l’intreccio che rappresenta la figura del Maestro trova una parziale e prima reale spiegazione, l’ombra gentile dalle lunga corna continua a rimanere un mistero, certo ma iniziamo a vedere finalmente uno spiraglio che ci permette di capire seppur parzialmente la situazione.

Il fumetto stesso fin da subito è stato un un’enorme intreccio di misteri, soprattutto per quanto riguarda il passato dei vari personaggi, come succede con Il Maestro, in questo sesto volume ci viene dimostrato che tutto questo sta andando verso una precisa direzione che per noi rimarrà un mistero ancora per un po’, ma almeno sappiamo che non stiamo solo osservando i protagonisti che sopravvivono,  ma li ammiriamo mentre si districano in un cammino che li porterà verso un destino ben preciso scritto a posta per loro.

All’interno del volume ci sembrerà di vedere la piccola Shiva per la prima volta in assoluto, abituati a vedere la piccola guerriera candida vestita di bianco, finalmente possiamo vederla per quello che è davvero. Una bambina piccola, senza una famiglia, senza un posto sicuro in cui vivere, braccata come un’animale e triste perché ha appena visto l’unico pezzo della  famiglia che possedeva diventare un albero sotto i suoi occhi. Ammettiamolo questa bambina ha affrontato delle situazioni in cui anche il migliore tra gli eroi si ritroverebbe in difficoltà, in Girl from the Other Side 6 però la vediamo finalmente dare sfogo a quei sentimenti che ancora sta cercando di capire.

Durante la lettura non si può non sorridere. Il regno interno sembra avere dei loschi piani in atto, i cavalieri estranei cercano la bambina per ucciderla, i figli della notte bramano la sua anima candida mentre tormentano il Maestro sul suo passato e su chi è davvero. Ma tutto questo sembra non importare, perché i nostri protagonisti trovano comunque il tempo per occuparsi della loro nuova vecchia casa, per leggere storie e giocare sulla neve, anche se il mondo intorno a loro sembra circondato dal caos, riescono comunque a mantenere la loro aura di pace e serenità.

Il sesto volume è per ora il penultimo pubblicato in Italia, mentre il settimo per adesso è l’ultimo uscito. L’ottavo volume della serie è uscito in Giappone nel settembre del 2019 venduto insieme alla Corto di dieci minuti realizzato da Wit Studio, per il resto del mondo purtroppo, anche se è possibile trovale il Corto on line, l’uscita dell’ottavo volume sembra lontana. Nel frattempo possiamo goderci l’atmosfera dei precedenti volumi sperando che il tempo passi in fretta.

VOTO

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social su Facebook Playgamesitalia e su InstagramTwitter Telegram per non perdervi mai nulla!