Crea sito

Hikari-man 6 – Recensione

Hikari – man raggiunge con ottobre il numero sei, volume molto importante che lo porta quindi a soli due numeri dalla conclusione e allo stesso tempo raggiunge il suo primo anno di pubblicazione; un viaggio breve per questo manga targato Planet Manga (Panini Comics), che vedrà il suo gran finale, salvo intoppi, i primi mesi del 2021.

Akihabara si è trasformata nella teca di un maniaco che colleziona figure a grandezza naturale. Per fermarlo, un giustiziere privo di umanità dovrà trasformarsi in un vero eroe: riuscirà Hikari a salvare le ragazze rapite e a ritrovare la sua stessa anima?

Da vigilante ad Eroe

In questo volume inizia la vera e propria collaborazione tra Hikari e il padrone dell’emporio con l’obbiettivo di far tornare il protagonista nel suo corpo fisico, attualmente in coma a causa dell’abuso dei suoi poteri durante il suo ultimo scontro.

Il loro obbiettivo sarà quello di rintracciare e fermare tutte le persone influenzate dall’energia negativa trasformate in elettro-zombie, che compiono azioni malvagie. Questa attività sarà un percorso di crescita del protagonista che, guidato da una persona più matura, inizierà ad avere una visione del mondo diversa e cambiare in meglio.

Tra tutti i nemici spiccherà il classico personaggio nerd dall’aspetto sgradevole, deciso ad avere una propria collezione di Action Figure a grandezza naturale usando esseri umani in carne e ossa. Il nostro eroe indagherà su di lui.

Durante la sua ricerca, sarà proprio la sua amica Amamiya a cadere nelle grinfie dell’orco. Il nuovo compito di eroe non sarà per niente semplice vista la maggiore fama della leggenda dell’uomo elettrico che sempre più persone riescono a filmare. Hikari, alle strette e con sempre più difficoltà, deve cercare di agire con discrezione.

In coda al volume compaiono nuovi personaggi alla ricerca del nostro protagonista, per vendetta. Ben presto Hikari dovrà fare i conti con le proprie azioni, che potrebbero mettere in pericolo anche tutte le persone a cui tiene.

HIKARI-MAN IN SINTESI

Il manga ha un suo inizio interessante, ma con un crescendo forse un po’ troppo lento mettendoci un parecchi numeri per creare nel lettore il giusto interesse che lo porta a leggere i numeri seguenti. Un lettore con poca pazienza potrebbe trovarsi annoiato in alcuni numeri con la conseguente scelta di abbandonare la lettura dei numeri successivi ma gli ultimi volumi usciti riescono a creare suspense e suscita interesse.

La caratteristica principale del manga è l’essere molto legato alla psicologia umana e ai sentimenti dei protagonisti, talvolta negativi. Punto focale è la redenzione di alcuni personaggi che comprendono la natura della loro negatività pentendosene.

La tematiche trattate vogliono richiamare l’attuale società giapponese. In particolar modo quella fatta di maltrattamenti verso alcune persone, come il protagonista che lo porta ad una sorta di vendetta per poi ripercuotersi su tutto quello che lo circonda. Il voler sfruttare i poteri ottenuti nel modo sbagliato.

DISEGNI CHE PARLANO

I disegni, in particolar modo in questo numero, esprimono un grande sentimento dato il fatto che il mangaka rappresenta molti più esseri umani rispetto ai soliti oggetti legati alla tecnologia che potevate trovare nei volumi precedenti.

Il lettore si troverà a provare delle vere e proprie emozioni da cui si evince che molte volte i disegni riescono a parlare ed esprimersi molto di più di un lungo discorso, almeno se fatti nel modo giusto.

Proprio leggendo e vedendo solo le immagini di alcuni personaggi, proverete sensazioni diverse in base all’impostazione che l’autore vuole dare al personaggio come l’essere sgradevole o provare timore che rimane dentro chi legge. In questo numero noterete un particolare aumento di violenza che forse mancava rispetto ad alcune su opere precedenti.

In definitiva, dopo sei numeri, Hideo Yamamoto riesce a creare una storia interessante dove rivede (a modo suo) il concetto di eroe e antieroe con l’aggiunta di tutti gli elementi dei tipici otaku giapponesi in una storia di vendetta e redenzione che promette un finale con il botto.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine Social Facebook Instagram e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero