Il nostro sito utilizza i cookies per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di utilizzo. Il nostro sito potrebbe anche contenere cookies di terze parti, quali Google Adsense, Google Analytics e Youtube. Accettando di utilizzare il sito e di fruire dei suoi contenuti, aconsentite all'utilizzo dei cookies. Abbiamo aggiornato la nostra Privacy Policy.  Cliccate sul bottone per legegrla.

Inferno, Quickstart – Recensione

Nessuno sarà mai pronto per l’Inferno. La guida ufficiale di Dante per questo macabro e terrificante regno non è ancora arrivata a noi. Anche se così fosse non sareste mai abbastanza pronti. Lasciate ogne speranza, voi ch’intrate. Se non volete comunque abbandonare le speranze, iscrivendovi alla newsletter di Acheron, potrete ottenere il Quickstart dell’agognata futura guida. Dante’s Guide to Hell sarà la luce e la speranza che potrebbe impedirvi di impazzire durante la permanenza in quella terribile ed oscura voragine di disperazione e sofferenza. Da un’idea di Two Little Mice, realizzato e prodotto da Acheron Games e con la partecipazione di Epic Party Games, il supplemento per la 5° edizione di D&d vi farà affrontare peccati e paure. Preparatevi.

La Vita all’Inferno

Il Quickstart di Dante’s Guide to Hell ci inizia a quella che sarà una lunga discesa verso i nove cerchi dell’Inferno. Un’avventura in cui la Divina Commedia si mischia perfettamente al più famoso dei giochi di ruolo. Tutto questo per consentire ai giocatori di affrontare non solo le paure ed i peccati dei loro personaggi, ma anche le proprie. Il personaggio che andrete a creare, infatti, potrà anche essere una vostra versione alternativa. Sarete Viaggiatori, così sono definiti coloro che si trovano all’Inferno senza aver ancora perso la Speranza. Ad accompagnarvi nel vostro Viaggio ci sarà una Guida, inviata dal Signore, così come Virgilio fu per Dante.

Badate bene però, perché l’Inferno non vuole annientarvi completamente. No, lui vuole privarvi di ogni possibilità, di ogni Speranza che risiede nel vostro animo che vi permetta di continuare il viaggio. L’Inferno vuole che rimaniate lì, per sempre, a soffrire e penarvi per ciò che in vita avete fatto di sbagliato. La morte non è un’opzione. La dannazione eterna sì. L’obiettivo dei Viaggiatori, che essi siano Smarriti o meno, è quello di andare avanti, a qualunque posto, per uscire da un’eternità di agonia ed afflizione.

Razze e Archetipi

Viene anticipata la presenza di Razze ed Archetipi nel Quickstart, per la creazione dei personaggi. Se per la prima categoria si trova solo l’esempio dello Smarrito, per la seconda viene spiegato bene quale sarà la via percorribile. I quattro, dei dodici archetipi presentati, sono quelli del Tiranno, del Santo, dell’Illuminato e dell’Esiliato e sono corrispondenti alle classi di Dungeons & Dragons. Rispettivamente Guerriero, Paladino, Mago e Ranger.

La personalizzazione ed interpretazione del proprio personaggio è essenziale. Gli archetipi infatti saranno basati sulla vita del suddetto e rappresentano i peccati per cui rischia di marcire all’Inferno, morte natural durante. Ognuno di essi avrà degli Emblemi Infernali: oggetti magici o capacità speciali. Questi simboleggiano i peccati di cui si sono macchiati in vita o i metodi con cui saranno eternamente afflitti.

Un Viaggio Disperato

Come già detto, il gruppo di Viaggiatori che si formerà all’Inferno sarà accompagnato da una Guida. Questa sarà interpretata dal Game Master. Oltre a questa figura “fisica”, ciò che non vi abbandonerà mai, o almeno così tutti si augurano, è la Speranza. Questa viene regolata da un parametro ben preciso. Perduti 33 punti speranza, la disperazione prenderà il sopravvento sul vostro essere e per voi non ci sarà più nulla da fare.

L’unione con gli altri Viaggiatori sarà quindi indispensabile. Farsi forza gli uni con altri, aiutarsi a vicenda per trovare la vita di fuga, dovrebbe essere alla base del gioco. Questo però in un mondo idilliaco. I viaggiatori non sono sempre magnanimi e a volte l’unione è solo un ostacolo. Spetterà a voi decidere quale cammino percorrere. La selva è oscura e a differenza di Dante voi non avrete la Divina Provvidenza ad aiutarvi.

Le Illustrazioni di Inferno

Abbiamo visione soltanto del Quickstart e di altre immagini mostrate in anteprima, ma il comparto grafico di Dante’s Guide to Hell è uno dei migliori mai realizzati. Caratteristico e realistico, permette ai giocatori di immergersi nell’atmosfera infernale di disperazione e agonia al meglio delle possibilità. Tutto ciò rende l’avventura più reale che mai.

In Conclusione

Two Little Mice, Acheron Games e Epic Party Games si sono uniti per creare un’opera eccezionale. Il Quickstar di Dante’s Guide to Hell è disponibile iscrivendosi alla newsletter di Acheron. Questo mostra al lettore uno scorcio del terrificante viaggio che dovranno affrontare i Viaggiatori. Un supplemento per D&D 5e che trasforma le classi in archetipi, mostrando i personaggi cambiati nell’aspetto per il semplice motivo d’essere all’Inferno. I peccati commessi in vita saranno ciò che li tormenterà in eterno. L’Inferno non vuole uccidervi ma vuole abbracciarvi in una morsa da cui non uscirete mai. L’unica possibilità di fuga è non perdere mai la Speranza. Se sarete coraggiosi e furbi, forse riuscirete nuovamente ad uscir per riveder le stelle.

Continuate a seguire le nostre news sulle pagine Social Facebook, Instagram e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero. Potete seguirci anche su Youtube e Twitch!

By Riccardo Avvenimenti

Ma a un certo punto, quasi istintivamente, ci si volta indietro e si vede che un cancello è stato sprangato alle spalle nostre, chiudendo la via del ritorno. Allora si sente che qualche cosa è cambiato, il sole non sembra più immobile ma si sposta rapidamente, ahimè, non si fa in tempo a fissarlo che già precipita verso il confine dell'orizzonte, ci si accorge che le nubi non ristagnano più nei golfi azzurri del cielo ma fuggono accavallandosi l'una all'altra, tanto è il loro affanno; si capisce che il tempo passa e che la strada un giorno dovrà pur finire.

Potrebbe piacerti anche...