Crea sito

Isola Volume 1 – Recensione

Isola

Isola Volume 1 – Recensione

Il fantasy è una di quelle branche della letteratura che ha sempre dato tutto quello che il pubblico voleva senza colpo ferire.

Sicuri di alcuni canoni estetici, narrativi e descrittivi e della compagine di personaggi più o meno conosciuti anche da chi il fantasy non lo digerisce (es. Nani, elfi orchi ecc.) Ha sempre fatto breccia nel cuore del lettore con estrema facilità.

Vuoi anche grazie al capolavoro di Peter Jackson “il signore degli anelli” che ha contribuito a dare fama e spessore a questo genere, molti scrittori di fantasy emergenti e non hanno trovato terreno fertile per le loro storie.

Con il fantasy si gioca sul sicuro, dicevano.

Chi invece ha voluto sovvertire queste meccaniche regalando una piccola chicca per i lettori è stato sicuramente il duo Brenden Fletcher e Karl Kerschl che hanno intrapreso nel fantasy un’altra strada, conservandone però alcune dinamiche care al genere.

Una ragazza e una tigre, improbabili viandanti per lande desolate dopo una lunga guerra, in un paesaggio allo stesso tempo devastato e bucolico. Ma la ragazza è il capitano della guardia della regina di Maar, e la tigre… è molto più di quello che sembra. Tra intrighi di palazzo, guerre millenarie e misticismo dai risvolti terrificanti, Isola è una serie creata da Brenden Fletcher e Karl Kerschl, nominata a più premi Eisner, che si lascia scoprire lentamente, che non ha fretta di scoprire tutte le proprie carte. Un modo di narrare sontuoso, consapevole e maturo, per una storia che si dipana con l’inesorabile, letale maestosità di un’onda che si erge per infrangersi sulla battigia.

In ISOLA troveremo un duo tutto al femminile impegnato in un viaggio disperato alla ricerca di un posto leggendario e sicuro, al riparo da un mondo, attorno a loro, sull’orlo di una guerra sanguinosa che ha già mietuto parecchie vittime e ne reclama ancora.

La storia come già detto, è la storia di un viaggio sia fisico e geografico che mentale, attraverso le paure, le ansie e le incertezze delle due protagoniste ovvero Koor, capo delle guardie di una regina ormai senza regno, e la sua tigre, una misteriosa creatura che tutti bramano possedere.

Nel loro viaggio in questo mondo magico devastato dalla guerra incontreranno creature strane, posti misteriosi e personaggi ambigui le cui intenzioni, nobili o meno non saranno mai chiare se non con il proseguo della storia.

La Bao Publishing è da sempre sinonimo di qualità, rispetto e dedizione per il fumetto, questa casa ha sempre puntato su poche uscite (rispetto alla media delle case editrici italiane) ma buone.

In questa storia difficilmente vedrete palle di fuoco o fulmini lanciati da bastoni nodosi, anzi, lo sceneggiatore ha scelto intelligentemente di utilizzare come base del proprio mondo magico, le magie, i culti e le credenze degli indiani d’America.

La natura qui ha una volontà propria e gli spiriti spesso decidono le sorti dell’uomo tracciandone il cammino in maniera subdola, e manifestandosi di quando in quando in forma di animale.

In quest’opera, infatti, l’autore riesce ad innescare la curiosità del lettore in maniera progressiva attraverso le apparizioni di questi animali che influenzano la vita delle due protagoniste.

Il disegno e il colore rendono bene l’idea delle atmosfere in cui si svolgono le varie fasi dell’inizio di questo viaggio. Dal mondo onirico a quello reale il colorista ha giocato sui toni del caldo e del freddo netto e che crea, nella mente del lettore, la consapevolezza dell’ostilità reale e di quello onirico.

Le scene d’azione ricordano molto da vicino i vecchi film disney e la dinamicità dei corpi danno un buon impatto sull’insieme mentre il character delle creature (uomini orsi, lupi ecc.) Sono originali e realizzati con dovizia di particolari simili ad un libro illustrato da National Geographic.

Inutile dire quindi che ISOLA è uno di quei fumetti consigliati a mani basse per chi ama il fantasy ma non è ingabbiato dai preconcetti e ama vedere qualcosa di diverso una volta tanto e vuole un prodotto di qualità che non deluda.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero.it