Crea sito

Kaguya-sama: Love is war Volumi 1, 2, 3 – Recensione

Chi si innamora perde!” È un’affermazione che vale davvero nel mondo reale? Sicuramente per i protagonisti di Kaguya-Sama: Love is war, manga creato da Aka Akasaka, è così. Una guerra cerebrale è in corso tra i ragazzi. Kaguya-sama: Love is War, la commedia in cui ci si batte a colpi di cervellotiche battaglie, dopo aver conquistato il Giappone, arriva anche in Italia grazie all’edizione curata da Star Comics

Miyuki Shirogane e Kaguya Shinomiya sono, rispettivamente, il presidente e il vicepresidente del consiglio studentesco del liceo Shuchiin. Per il loro impegno e per la loro bravura vengono considerati inarrivabili dagli altri studenti. I loro compagni vedono intorno ai due un’aura di perfezione che credono impossibile da raggiungere.

Credono soprattutto che Shirogane e Shinomiya stiano assieme. I due ragazzi spesso ridono delle voci che circolano riguardo la loro ipotetica relazione, ma in realtà fra di loro non è mai accaduto alcunché. Shirogane e Shinomiya, però, hanno iniziato una sottile lotta cerebrale per spingere l’altro a dichiararsi. Per entrambi, nelle relazioni amorose c’è una chiara gerarchia di potere, e nessuno dei due è disposto ad occupare il gradino più basso!

”Innamorarsi implica la schiavitù dell’anima”

Kaguya-sama: Love is war si presenta come un manga intelligente e divertente, difficilmente collocabile all’interno di un genere con delle caratteriste prestabilite. Fa scherzosamente il verso agli shojo classici, nei quali la preoccupazione principale dei personaggi è innamorarsi e trovare l’anima gemella. E sebbene la volontà di far dichiarare l’altro può sembrare una caratteristica degna degli shojo, indubbiamente cercare di riuscirci con una sottile guerra psicologica si distacca invece molto dallo standard! 

I volumi di Kaguya-sama: Love is War sono suddivisi in 10 capitoli. In ogni capitolo Shirogane e Shinomiya mettono in atto strategie diverse per cercare di far capitolare l’altro, fallendo nell’intento ogni volta. Il fallimento non genera tuttavia rinuncia o senso d’impotenza. La lotta va avanti ad oltranza: entrambi sono determinati, e nessuno è intenzionato a perdere. Il fallimento, soprattutto, genera divertimento nel lettore.

I due ragazzi mettono in atto le strategie più assurde e cervellotiche, ma alla fine nessuna delle tante funziona. C’è sempre un fattore – naturale e umanissimo – che non avevano calcolato, che porta alla sconfitta dell’uno, dell’altra o di entrambi. I protagonisti sono estremamente intelligenti, ma nonostante ciò le cose non vanno mai come desiderano. Tutto ciò che hanno minuziosamente pianificato viene puntualmente meno, e questo non può che strappare un sorriso al lettore. I ragazzi si mostrano, così, estremamente veri ed umani. 

Il lato divertente del manga si mostra all’interno di ogni capitolo: i ragazzi si fraintendono continuamente. L’uno crede di aver capito l’altra, ma in realtà sbagliano puntualmente le intenzioni reciproche. Solo il lettore lo sa, loro non se ne accorgono. Grazie a questi espedienti la risata è assicurata. E tuttavia Kaguya-sama: Love is war non è sprovvisto – a modo suo, naturalmente- di colpi di scena. Spesso il lettore viene tratto in inganno dalla narrazione, o viene condotto dove l’autore vuole condurlo, per poi veder ribaltate le sue aspettative.

”Chi si innamora, perde!”

In Kaguya-sama: Love is War, Shirogane e Shinomiya sono visti dagli altri come ragazzi perfetti e inarrivabili, ma agli occhi di chi legge appaiono piuttosto inadatti alla vita. Nessuno dei due ha mai avuto esperienze normali, adeguate ad adolescenti della loro età (chi per colpa dell’educazione ricevuta dalla famiglia – Shinomiya -, chi per mantenere inattaccabile la sua reputazione – Shirogane). Ed è infatti innegabile che Love is war nasconda anche un lato leggermente più amaro. Il lettore non può non provare empatia nei confronti di due ragazzi che non hanno mai potuto vivere normalmente, e che a volte desiderano sfuggire dalla loro condizione attuale.

Shirogane e Shinomiya godono di qualità sconosciute agli esseri umani normali – qualità che hanno permesso loro di ottenere la fama che hanno. Per contro, tuttavia, molto spesso accade che queste stesse qualità e capacità invidiate da tutti li estranino dalla vita cosiddetta vera e normale. i comportamenti più spontanei e naturali, come quelli della segretaria del consiglio studentesco Fujihara, vengano fraintesi proprio perché i protagonisti sono stati abituati ad uno stile di vita completamente diverso da quello che tutti considerano normale.

“La nostra è una storia d’amore e di cervelli che continuano a girare a vuoto.”

Lo stile dell’autore è semplice e non particolarmente elaborato. Nonostante i disegni possano indubbiamente essere migliorati, le espressioni dei protagonisti di Kaguya-sama: Love is war sono in grado di trasmettere con grande efficacia ciò che stanno provando. Riescono infine – come tutto il manga d’altronde – a strappare più di una risata: un grande punto a favore da valorizzare. 

Il tema principale presente in Kaguya-sama: Love is war è il paragone fra amore e guerra. È un concetto interessante, certamente già ampiamente conosciuto ed utilizzato – l’amore come guerra è in realtà un topos letterario ricorrente. Indubbiamente, però, è una scelta assai intelligente per un manga. Declinare questo concetto in chiave comica, poi, conferisce all’opera un guizzo in più, donandole un’originalità tutta propria.

Per quanto riguarda L’edizione fisica, che ricordiamo essere edita da Star Comics, si può senza dubbio dire che il prezzo sia adeguato alla proposta. Love is war si compone di una sovraccoperta e di due alette laterali che permettono di mantenere il segno durante la lettura.

Il carattere comico del manga si ritrova anche nello spazio della sottocover (il piatto anteriore e quello posteriore del volume, per capirsi) in cui sono presenti battute e scritte spiritose. All’inizio del volume è presente una pagina a colori, il cui incipit è uguale per tutti e due i volumi (sebbene i disegni siano diversi). La carta del volume è sottile ma adeguata, rendendolo leggero e maneggevole. 

Kaguya-sama: Love is war è un manga coinvolgente, la cui serie animata ha riscosso grande successo in patria. L’opera merita senza dubbio di essere letta, sia per la sua originalità che per la sua capacità di strappare un sorriso in un mondo che tende a prendersi troppo sul serio.


Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine Social Facebook Instagram e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero