Crea sito

Kengan Ashura 10 – Recensione

Kengan Ashura 10 - Recensione

Kengan Ashura – Fondata nel 25° anno dell’era Showa, la Gandai è leader nella produzione di giocattoli e articoli da cartoleria. Grazie alle impressionanti vendite del Keychain Game, primeggia anche nell’hobbistica. Negli incontri Kengan vanta 997 vittorie e 599 sconfitte.”

Siamo finalmente arrivati al decimo volume di Kengan Ashura, dopo una lunga attesa di ben otto settimane mi trovo questo mese a recensirlo nuovamente. Il manga tutto azione di Yabako Sandrovich e Daromeon edito in Italia da Planet Manga (Panini Comics).

Ad Agosto il manga ha raggiunto il suo primo anno di pubblicazione e sarebbe dovuto uscire il dodicesimo volume ma causa pandemia la casa editrice ha deciso di cambiare la sua periodicità rendendolo bimestrale. Scelta a mio avviso discutibile essendo un manga che conta bene 27 volumi ed è attualmente in corso di pubblicazione anche il seguito dell’opera, “Kengan Omega“, che ovviamente si spera arrivi anche da noi alla conclusione della prima serie.

WRESTLING VS SUMO

In questo volume vedrete affrontarsi Jun Sekabayashi, lottatore veterano degli incontri Kengan, esperto nel wrestling e Takeru Kiohzan, membro più giovane di una famosa famiglia di lottatori di sumo. Lo scontro sarà particolarmente interessante e agguerrito in quanto i due sono praticanti di due arti marziali “diverse” ma con dei punti in comune e una grossa differenza di età.

L’atmosfera sarà carica di tensione fin da subito e non riuscirete a scollarvi dal volume, pagina dopo pagina, denso di azione. Per voi sarà davvero difficile capire chi è davvero in vantaggio e come potrà concludersi lo sconto. Anche durante questa lotta scopriremo le motivazioni e gli ideali dei due lottatori grazie ad alcuni flashback.

Quasi tutto il decimo volume sarà incentrato su questo scontro, a dimostrazione che uno dei due personaggi sia importante e potrebbe avere un ruolo centrale nel seguito del manga. Infatti, finora solitamente nei volumi precedenti veniva disputato più di un incontro, alcuni davvero lampo, fatto eccezione solo il volume in cui a scontrarsi era proprio il protagonista.

La trama non viene portata molto avanti e si capisce che il manga pian piano porta avanti uno schema fisso. Verso la fine vedrete molti dei lottatori dei prossimi turni prepararsi al combattimento. Il più curioso tra tutti è Mokey Mouse, caricatura pittoresca di un topo molto famoso. Uno scontro che devo dire suscita curiosità ma potrebbe anche deludere.

OHMA TOKITA CERCASI

Anche questa volta, purtroppo il protagonista sarà solo mero contorno. Vedrete parlare di lui solo alla fine mentre si prepara con degli allenamenti mentali per i prossimi combattimenti.

La sua parte qui sarà quasi inesistente. Cosa che potrebbe destare dello scontento per quelli che magari vorrebbero vederlo maggiormente. Magra consolazione sarà la seconda parte del crossover con il gioco Capcom Street Fighters in cui tokita si scontrerà con il famosissimo Ryu.

I disegni si mantengono molto rudi e fluidi, con un tratto molto forte e linee ben marcate, uno stile che piace poiché figura bene con il combattimento

Kengan si conferma come sempre un manga di arti marziali classici molto in voga in passato ma che un po’ mancavano nel panorama moderno dei fumetti giapponessi, con alcune pubblicazioni di varie case editrici si sta pian piano tornando a offire dei bellissimi manga d’azione.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine Social Facebook Instagram e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero