Crea sito

Kengan Ashura 9 – Recensione

Kengan Ashura 9 - Recensione

“Kengan Ashura – Fondata nel 14° anno del periodo Heisei della chitarrista dei Deathproof Yoshiko Togawa, la Murder Music produce dischi di band ignorate dalle grandi case discografiche. Negli incontri Kengan vanta 96 vittorie e 27 sconfitte.”

Con la fine di Giugno ritroverete tra le vostre mani la brillante opera di Daromeon e Yabako Sandrovich, Kengan Ashura 9, il manga di combattimento portato in Italia dalla Panini Comics (Planet Manga). In Giappone ormai il manga è arrivato alla sua conclusione portando alla luce anche un seguito ma per vedere come andrà a finire la storia dovrete attendere ancora un pò.

Dopo un numero otto che vi ha sicuramente lasciati con il fiato sospeso, continuano gli scontri tra i lottatori per la supremazia.

L’ONORE DEL LOTTATORE

In testa al volume troverete Keizaburo Sawada che vuole a tutti i costi la sua rivincita nei confronti con Julius Reynolds in quanto il loro incontro era stato sospeso per il forfait della presidentessa a capo della Murder Music, costretta sotto minaccia.

Sawada, pronto a non sottostare alle regole dei superiori, decide di affrontare dietro le quinte gli avversari che si sono parati davanti, tra cui Masaki Meguro e lo stesso Reynolds. Purtroppo l’epilogo non sarà roseo per il lottatore. Solo l’intervento casuale dei protagonisti gli salverà la pelle.

NON SOLO TOKITA

Dopo un volume in cui i protagonisti dell’opera si sono visti al centro dell’attenzione con lo sconto di Tokita, tornano nuovamente nelle retrovie. Infatti, la loro presenza sarà quasi nulla se non per una breve scena comica a dimostrazione che il manga non fa la sua forza su un solo personaggio ma su un vero e proprio roster di lottatori tutti diversi e ben caraterizzati.

Alcune sotto trame verranno leggermente portate aventi ma lsciando sempre più domande a cui ancora non avrete una risposta ben definita, cose che saranno sicuramente utili per futuri colpi di scena.

Principalmente farà da padrone lo scontro tra Gizenga e Meguro (due veri e propri assassini senza scrupoli), insieme a dei flashback del passato, delle origini dei personaggi, come di consueto.Viene appena accennato lo scontro successivo tra Sekibayashi e Takeru Koyozan.

Sekibayashi lo avrete potuto vedere in un volume precedente proprio contro Ohma Tokita dove ne era uscito ssconfitto lasciando però presumere di non aver dato il suo cento per cento con nuove tecniche da scoprire.

UN CROSSOVER INASPETTATO

Alla fine del volume il capitolo extra sarà una piccola chicca. Sarà infatti la prima parte di un crossover con i personaggi del videogioco Capcom Street Fighter in cui Tokita si troverà a sfidare il famosissimo e fortissimo Ryu (protagonista del videogioco). Non vedrete l’ora di avere tra le mani il prossimo volume.

Saranno presenti disegni basati molto sull’effetto “Spirale”, rotazioni e corpi contorti,un movimento fluido mmolto contraddistinto. Si denota come al solito la passione degli artisti per la cultura occidentale come potrete vedere per il lottatore Meguro, la cui creazione è ispirata a Venom.

Kengan Ashura si dimostra ancora una volta un ottimo manga di combattimento che sa intrattenere con emozionanti scontri e una trama accattivante.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero.it