Crea sito

Liquor & Cigarettes – Recensione

Tra l’odore dell’alcool e i fumi del tabacco, prende piede una nuova storia d’amore firmata Ranmaru Zariya e targata J-Pop: Liquor & Cigarettes. Dopo Void, è il secondo volume unico portato dalla casa editrice uscito dalla penna di una delle più celebri mangaka di Boy’s Love. Il merito è senza dubbio dei disegni sublimi e delle trame mai scontate, ricche di erotismo. Durante Lucca Comics sempre J-pop ha annunciato anche un nuovo titolo della sensei, Shangri-La no Tori, previsto per la primavera del prossimo anno. Il successo che l’autrice sta riscuotendo in Italia è dunque innegabile e siamo sicuri che con Liquor & Cigarettes non potrà che aumentare.

Teo e Camilo si conosco fin dall’infanzia; ora che sono adulti si trovano dirimpettai a gestire le attività delle loro famiglie: Camilo la tabaccheria, Teo il negozio di liquori. Da sempre gli sguardi di Camilo, che ammette senza problemi il suo interesse per l’amico d’infanzia, hanno suscitato in Teo strani sentimenti che ha provato a celare dentro sé stesso. Ma non è l’unico segreto che Teo cerca di nascondere. Ironia della sorte, il proprietario di un negozio di alcolici è incapace di bere alcool senza ubriacarsi dopo un paio di bicchieri. Camilo si offre quindi volontario per aiutarlo ad allenarsi e affrontare poi il contest alcolico della loro città. Teo farà meglio a non perdere i sensi, altrimenti Camilo potrà riscuotere di volta in volta il suo premio…

“In quel momento, dentro di me, Camilo divenne qualcosa di più sfumato di un semplice amico di infanzia”

A differenza del precedente volume unico, Void, decisamente spinto e con una relazione tra i protagonisti complessa e torbida, Liquor & Cigarettes ci regala una storia d’amore dolce e romantica. La relazione di Teo e Camilo parte in medias res, infatti dalle prime pagine si può intuire che tra i due ci sia già una certa “tensione” e dell’imbarazzo, soprattutto da parte del timido Teo. Un non detto nel volume che viene gestito senza trasmettere incompiutezza, ma anzi lasciando mirabilmente un senso di continuità.

Teo è testardo e ha paura del giudizio altrui: questo vale sia per la sua incapacità di gestire l’alcool che per i suoi sentimenti. Il parallelismo che porta avanti l’autrice tra questi due aspetti conferisce all’opera un senso di innovazione, pur presentando aspetti tipici delle storie d’amore Boy’s Love. Teo infatti è sicuro della sua eterosessualità, eppure non può negare la sua attrazione per Camilo, l’unico uomo che suscita in lui determinate sensazioni. Questo espediente aiuta a rendere ancora più “speciale” la loro relazione, ma Zariya non lascia nulla trattato con superficialità.

“Però… non sei stanco? Forse sarebbe ora che ti mostrassi per quello che sei davvero”

Lungo tutto il volume troviamo infatti profondi momenti di riflessione sull’orientamento sessuale e sul contesto sociale, provenienti da entrambi i protagonisti. Da una parte infatti Teo combatte contro i suoi fantasmi per paura di sé stesso e del giudizio altrui – proprio come per il problema con l’alcool -, non riuscendo ad accettare fino in fondo di poter amare non soltanto un uomo, ma quello che per lui è sempre stato come un fratello. Dall’altra invece Camilo, sicuro del suo orientamento sessuale, è consapevole dei problemi e delle conseguenze che può portare una relazione tra due uomini, di quanto possano far male gli sguardi della gente

In questo modo l’autrice costruisce a poco a poco un rapporto fondato sul rispetto e la fiducia, toccando temi delicati e arricchendo il tutto con la caratteristica che più la contraddistingue: una forte carica erotica, presente ma non eccessivamente invadente, che segue di pari passo il lento crescendo della relazione tra Teo e Camilo. Stupisce che l’erotismo venga dato non tanto da un’abbondanza di parti esplicite – sembra quasi infatti che l’autrice tenti spesso una sorta di autocensura – ma dalle espressioni, dai corpi e dai movimenti dei personaggi, lasciando incantato il lettore.

“Lui, che di solito è solido come una roccia, mi guardava con occhi del genere… risvegliando in me sentimenti che non avrei dovuto provare”

Inoltre in Liquor & Cigarettes i disegni sublimi della mangaka non danno il meglio solo nella magnifica rappresentazione dei personaggi, ma Ranmaru Zariya presta grande attenzione anche nel tratteggio degli sfondi e delle ambientazioni. Queste infatti sono così ricche di minuziosi dettagli che permettono al lettore di immergersi completamente tra le stradine della città, tra i mercati affollati e i piccoli negozi delle vie, complici anche le meravigliose tavole a colori iniziali (ben 6!).

Infine non è decisamente del tutto scontato, anzi, poter affermare che nonostante si tratti di un volume unico la storia risulta completa, senza lasciare nulla in sospeso o buchi di trama.

Un amore dal lento sviluppo che riesce anche in soli pochi capitoli ad appassionare il lettore, prestandosi senza dubbio ad essere riletto più e più volte. Con questo titolo l’autrice ci regala una storia d’amore dolce e non scontata, erotica ma non volgare, confermando ancora una volta la sua bravura. Il catalogo Boy’s Love J-pop va così arricchendosi con un nuovo, imperdibile titolo!

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine Social Facebook Instagram e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero