Crea sito

Love Whispers, even in the rusted night – Recensione

Love whispers, even in the rusted night

Love Whispers, even in the rusted night, è il nuovo titolo Boy’s Love edito J-Pop di Ogeretsu Tanaka, autrice già conosciuta e apprezzata per Yarichin Bitch Club, Neon Sign Amber e Escape Journey. La sensei torna in Italia con un nuovo, intenso volume unico, con il quale si distacca notevolmente dalle rosee storie d’amore a cui siamo abituati, svelando anche gli aspetti più torbidi che una relazione può celare.

Yumi e Kan stanno insieme dalle superiori, ma non sono più gli stessi di allora. Soprattutto Kan, un tempo allegro e sorridente, ora sfoga la sua rabbia sul viso e sul corpo del compagno, incapace di controllarsi. Ma a Yumi va bene così, va bene accettare quelle ferite, quella violenza e quella paura, finché non spunta nuovamente nella sua vita Mayama, facendo crollare tutte le sue certezze. Mayama non è come Kan, lui non è cambiato: è lo stesso ragazzo impacciato e protettivo di cui Yumi si era innamorato alle medie e che ora torna a mettere a nudo le sue debolezze, come nessun altro riesce a fare, nemmeno Kan

Chi ha già letto opere precedenti dell’autrice, conoscerà il suo pungente realismo, con il quale non ha paura di toccare i punti più delicati di una storia d’amore. I temi portanti del volume sono la violenza e l’abuso: è davvero apprezzabile questa scelta e il modo in cui è stata affrontata, dato che spesso nei BL dinamiche simili finiscono per essere romanticizzate.

La Tanaka, invece, ci mostra un’altra possibile strada, meno idilliaca, più dolorosa, più difficile, più giusta. Ma soprattutto resterete colpiti dall’aspetto psicologico della storia, così verosimile da farvi venire i brividi durante la lettura: Yumi era ormai diventato incapace di lasciare il suo ragazzo violento, si limitava a coprire i lividi sotto una felpa e a sorridere come se nulla fosse, come se Kan potesse prima o poi cambiare o come se lui fosse tenuto a sopportare solo perché uomo. La violenza prescinde dalla sessualità della coppia e questo l’autrice ce lo mostra perfettamente.

“Anche oggi il mio ragazzo, Kan, mi ha picchiato. Però non importa…”

Il tratto della mangaka si sposa perfettamente con stile realistico del racconto. I disegni sono quasi “parlanti”, soprattutto quando tratteggiano le emozioni sui volti dei personaggi: non servirebbero nemmeno balloon, da sole basterebbero per raccontare la scena.

Ovviamente aspettatevi delle parti esplicite e, per la gioia dei molti appassionati del genere, dimenticatevi le fastidiose linee bianche o “le spade laser”: niente censure! In realtà le scene esplicite non sono molto abbondanti, l’autrice è davvero abile a dosarne la quantità senza renderle eccessivamente presenti. Sono un tutt’uno con la trama, necessarie dove servono.

Come già detto all’inizio, è un volume intenso, talmente fervente che sarebbe stato un peccato se si fosse esaurito con un singolo tomo. In realtà Love whispers fa parte di una serie di più ampio respiro: oltre al già edito spin-off The proper way to write love, sempre J-Pop, in Giappone sono stati pubblicati una one-shot, che fa luce sul passato di Yumi e Kan, e un sequel spin-off, non ancora annunciati in Italia.

Quello che sembra quindi “mancare” in questo volume unico, viene abbondantemente affrontato in titoli appositi e separati. Il prezzo è il classico 6,90 dei volumi yaoi J-pop, edizione con sovraccoperta che presenta dettagli metallici rose-gold in rilievo, riprendendo il colore della copertina. Manca invece la solita pagina a colori iniziale, a cui ormai abbiamo un po’ fatto l’abitudine.

Che siate già fan della mangaka o si tratti del vostro primo approccio, è un titolo che merita attenzione. Non è facile trovare BL che affrontano simili tematiche in maniera diretta, senza nascondersi dietro languidi sviluppi d’amore un po’ forzati, e con una tale profondità psicologica. La storia di Yumi, quasi tangibile, potrebbe essere quella di chiunque, anche la vostra: è una storia “sussurrata” che ha bisogno di essere raccontata, nella speranza che arrivi un Mayama ad ascoltarla.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero.it