Crea sito

Lucifer 1: La Demoniaca Commedia – Recensione

Un nuovo eccellente capitolo nella storia di Lucifer 1: La Demoniaca Commedia. Questo volume, edito da Panini Comics, fa parte della nuova serie di Sandman Universe Collection. 

Il team creativo dietro Lucifer Vol. 1  è strepitoso anche se è inevitabile paragonarlo con la serie originale. Gli autori di questo volume sono Dan Watters, Neil Gaiman, Simon Spurrier, Kat Howard e Nalo Hopkinson. I colori sono di Dave McCaig e Mat Lopes, e i disegni a cura dei gemelli Max e Sebastian Fiumara con la partecipazione di Bilquis Evely, Tom Fowler e Dominike Stanton.

Il Principe dell’Oscurità è scomparso, e a quanto sembra non riuscirà più a tornare. Quello che una volta era il sovrano degli inferi è ora un vecchio cieco e tormentato. Lucifer è intrappolato in una piccola città senza via d’uscita. Un nuovo inizio per la creazione di Neil Gaiman diventata star della TV.

Come nella serie originale, la trama di questo nuovo capitolo è tutt’altro che lineare. Infatti anche qui sono presenti salti nel tempo e nello spazio, di paradiso a multiverso fino ad arrivare ad un piccolo villaggio molto particolare e desolato, dove Lucifer è ormai un vecchio cieco. 

Una delle particolarità di questo primo volume è la creazione nello sviluppo. Il racconto è tratto da un mix di mitologia cristiana e anche da esilaranti e poetici, caratteristiche Shakespeariane. E’ papabile lo stile narrativo alla Sandman. La trama, inoltre, è piena di suspense, sanguinosa e intelligente, con molta satira, quindi una vera e propria alternativa al classico Diavolo firmato Mr. Lucifer Morningstar!

Un volume lungo, quanto la situazione attuale di Lucifer. Il ritmo della narrazione accelera costringendo il lettore a prestare attenzione con il rischio altrimenti di perdere un dettaglio cruciale. In questo senso, questo nuovo volume possiede uno degli aspetti di maggior successo della serie originale. La necessità, non solo il piacere, di una totale immersione, ma anche una certa attenzione per ottenere tutto ciò che troverete nelle pagine.

Un’altra delle grandi cose di queste linee temporali saltellanti è che il design artistico si adatta frammentandosi perfettamente alla storia. Il disegno infatti non si limita a rendere vivide le situazioni in Lucider vol. 1, ma hanno la capacita di riflettere lo stato e persino la personalità dei personaggi coinvolti. Ciò consente una splendida visualizzazione di stili, con palette di colori che polarizzano anche e caratterizzano l’animo dei mondi; dal blu e dal verde di una vecchia casa, all’arancio e ai marroni di un’isola popolata da anime inconsapevoli del loro esilio. Quest’ultima è un luogo vibrante e multi colorato che è tanto paradiso quanto inferno.

Ci sono molte cose da apprezzare in Lucifer 1: La Demoniaca Commedia, tuttavia all’inizio la storia può sembrare un po’ contorta, soprattutto perché si apre con una sequenza di un sogno. Molto probabilmente, l’importanza per apprezzare e comprendere appieno quest’opera ci verrà fornita in seguito con i volumi successivi. È importante sottolineare che, per chi non ha familiarità con l’Universo Sandman di Gaiman, seguire la storia richiederà ulteriore pazienza e fatica, ma ne varrà la pena.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero.it