Crea sito

Star Comics – Annuncia Mao di Rumiko Takahashi

Mao di Rumiko Takahashi

Mao Rumiko Takahashi

Da bambina, Nanoka venne coinvolta in un misterioso incidente in cui perse i genitori. Gli anni passano, le ferite si leniscono e Nanoka oggi è una liceale come tante, che vive con i nonni e trascorre una normale vita da studentessa. Finché un giorno, passeggiando nei pressi del luogo dell’incidente di tanti anni prima, non si trova inspiegabilmente catapultata in un mondo sovrannaturale popolato da yokai e da altre arcane creature. A correre in suo aiuto è l’affascinante Mao, un ragazzo misterioso che sembra appartenere a quel bizzarro mondo. Un portale che collega mondi diversi, spettri terrificanti, reale e sovrumano che si intrecciano, due giovani legati dal destino… Chi è Mao? Qual è la vera natura di Nanoka?

Mao Rumiko Takahashi 1

Dopo Lamù – Urusei Yatsura, Ranma 1/2 e Inuyasha, Arriva Mao di Rumiko Takahashi. Lasciatevi trasportare in una nuova, incredibile avventura firmata da sua maestà la “principessa dei manga”!

Rumiko Takahashi:

(FONTE: AnimeClick)

Rumiko Takahashi, da sempre fan dei lavori di Kazuo Koike e Ryoichi Ikegami, inizia la sua carriera di mangaka nel 1978 con la oneshot Kattena yatsura che darà in seguito vita a Urusei yatsura, meglio noto con il titolo Lamù. Nello stesso periodo lavora su molte altre storie brevi ma è con la serializzazione di Lamù, sua prima opera lunga, che raggiunge il successo; il manga è ancora oggi uno dei più amati e apprezzati sia in Giappone che nel resto del mondo. Nel 1980 la inizia su Big Comic Spirits la serializzazione di Maison Ikkoku. Una commedia romantica rivolta ad un pubblico adulto ad oggi considerata una tra le più belle storie d’amore mai scritte in ambito manga.

In questo periodo la Takahashi lavora contemporaneamente a Lamù e Maison Ikkoku, terminandoli entrambi nel 1987. Negli anni ’80 la mangaka scrive tantissime storie brevi, alcune delle quali trasposte in OAV. Terminati due manga così importanti, la Takahashi decide di dedicarsi a qualcosa di diverso e crea La saga della sirena, una serie dai toni cupi e horror che viene pubblicata sporadicamente fino al 1994 e che ad oggi, resta ancora priva di un finale. Seguendo la scia degli shonen di arti marziali che tanto andavano di moda alla fine degli anni ’80 e all’inizio dei ’90, la Takahashi crea Ranma ½, serializzandolo per quasi una decade.

Si tratta di una delle sue opere più famose nel mondo. Nella seconda metà degli anni ’90 la Takahashi si dedica ad un nuovo lavoro, Inuyasha, che contrariamente a quanto visto con Lamù, Ranma e Maison Ikkoku, è quasi privo di elementi romantici e si avvicina più al genere de La saga della sirena, includendo comunque al suo interno molti generi diversi. Nel 2009 è la volta di Kyokai no Rinne, opera attualmente in corso. Rumiko Takahashi è una delle mangaka più ricche e influenti del Giappone.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playgamesitalia