Crea sito

OLYMPIA KYKLOS


Le Olimpiadi raccontate con ironia e attenzione storica dall’autrice dell’apprezzato Thermae Romae

Le tanto attese Olimpiadi di Tokyo 2020 hanno subito uno slittamento al 2021 a causa dell’emergenza sanitaria e così, lo scorso 24 luglio, la fiamma olimpica è rimasta spenta.

In questo anno difficile a livello globale, i momenti di leggerezza e divertimento che un evento di enorme portata come le Olimpiadi potevano regalare attraverso lo sport mancheranno a tutti, ma sarà possibile ritrovarli, in una forma diversa e piacevole, nel manga OLYMPIA KYKLOS  in uscita il prossimo 18 novembre.

Una nuova serie per Mari Yamazaki, già autrice di THERMAE ROMAE. Con OLYMPIA KYLOS l’autrice ci porta dentro i Giochi partendo dalla loro città natale: Demetrio, pittore buono e sensibile, illustra sulle anfore scene di vita quotidiana e di sport, miti e leggende. Pur essendo portato per l’attività sportiva ma avverso alla competizione, viene scelto per rappresentare il suo villaggio in una gara che deciderà le sorti della sua gente. Spaventato e preoccupato, si nasconde in un vaso di terracotta, che viene colpito da un fulmine. Demetrio rimane illeso ma, uscendo dal vaso, si rende conto di essere stato catapultato nel bel mezzo delle Olimpiadi di Tokyo… nel 1964!

L’edizione del 1964 dei Giochi Olimpici è rimasta nella storia perché fu proprio in quell’anno che le Olimpiadi sbarcarono in Asia. Il Giappone avrebbe dovuto ospitare il grande evento già nel 1940, ma a causa della guerra venne tutto annullato. Ad accendere la fiamma olimpica fu il velocista e giornalista sportivo Yoshinori Sakai, scelto come simbolo della ricostruzione giapponese dopo la guerra, poiché nacque proprio il giorno in cui la bomba atomica distrusse Hiroshima.

Stati Uniti e URSS furono le nazioni che vinsero più medaglie, ma il Giappone si classificò terzo, con 16 ori. La performance di maggiore rilievo fu quella della ginnasta sovietica Larisa Latynina, che vinse 6 medaglie e si aggiudicò un record ancora mai battuto da nessun atleta, arrivando a collezionare ben 18 medaglie olimpiche totali.

OLYMPIA KYKLOS riporta il lettore indietro nel tempo a partire dall’antica Grecia fino ad arrivare ai giorni nostri. Racconta la storia dei Giochi Olimpici mostrando un Giappone nel bel mezzo della ricostruzione dopo il secondo conflitto mondiale e dipingendo una popolazione che, sebbene non fosse ancora completamente guarita dalle ferite causate dalla guerra, provava un profondo senso di speranza per il futuro.

L’autrice Mari Yamazaki, italiana di adozione, racconta una vicenda di finzione ambientata in un periodo storico importante e delicato, inserendo numerosi riferimenti storici e ritraendo personaggi realmente esistiti, come Kōkichi Tsuburaya, atleta giapponese che vinse la medaglia di bronzo proprio durante la maratona delle Olimpiadi di Tokyo 1964.

Il primo volume sarà disponibile in anteprima esclusiva nei Campfire di Lucca Changes 2020 e successivamente in fumetteria, libreria e store online dal 18 novembre.

L’AUTRICE

Mari Yamazaki nasce a Tokyo il 20 aprile 1967, e si trasferisce in Italia a 17 anni, nel 1984, per frequentare l’Accademia Nazionale di Belle Arti di Firenze, dove studia storia dell’arte e pittura ad olio. Nel 1997 avvia la sua carriera di fumettista. Ha vissuto in Siria, Portogallo e Stati Uniti, rientrando in Italia nel 2013.

Nel 2010 vince la terza edizione del Manga Taisho con Thermae Romae; nel 2015 vince l’Osamu Tezuka Culture Prize (sezione “racconto”, sempre con Thermae Romae); nel 2015 vince anche il premio New Face del Ministero dell’Educazione Giapponese; e nel 2017 è insignita del grado di Commendatore dell’Ordine della Stella d’Italia.

Attualmente porta avanti diverse opere, tra cui Olympia Kyklos, serializzata sulla rivista «Grand Jump» di Shueisha dal 2018.

DATI DEL VOLUME

MUST 110

OLYMPIA KYKLOS n. 1

Mari Yamazaki

13×18, B, b/n e col., con sovraccoperta, pp. 196, € 6,90

Data di uscita: 18/11/2020 in fumetteria, libreria e store online

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine Social Facebook Instagram e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero