Crea sito

One Piece Novel A 2 – Recensione

Il racconto approfondito del passato di Portuguese D. Ace giunge al termine con la pubblicazione, da parte di Star Comics, del secondo e ultimo volume di One Piece Novel “A” – Il Nuovo Mondo (qui la nostra recensione del primo). La supervisione del capitolo finale resta nelle mani di Eiichiro Oda – creatore di One Piece. La stesura del romanzo, invece, viene affidata a Tatsuya Hamazaki, autore che subentra a Sho Hinata (scrittore di One Piece Novel “A” – la nascita dei Pirati di Picche).

Dopo essersi lasciata alle spalle l’isola degli Uomini-Pesce, la ciurma dei Pirati di Picche risorge dagli abissi per sbarcare nel Nuovo Mondo. Intenzionato a dimostrare a tutti di che pasta è fatto, il capitano Ace, senza attendere troppo, vuole prendere la testa di uno dei Quattro Imperatori – potenti e temibili pirati che si spartiscono il controllo del Nuovo Mondo. Dopo aver omaggiato Shanks il Rosso, Ace e la sua ciurma puntano dritti a Barbabianca, al secolo Edward Newgate, universalmente considerato il pirata più vicino allo One Piece.

“Le sue aspirazioni ardevano come fiamme.”

In One Piece Novel “A” 2 finisce di essere tratteggiato il passato di Ace, che si può ora conoscere nella sua completezza. Il lettore ha davanti ai suoi occhi il quadro completo: com’era Ace prima di arruolarsi nella ciurma di Barbabianca. Quando Ace Pugno di Fuoco fa la sua prima apparizione nel manga, egli è già entrato a far parte della famiglia di Newgate, e si mostra solare, allegro e spensierato – almeno in apparenza.

In One Piece Novel “A”, al contrario, Ace è un ragazzo arrabbiato con il mondo intero, rancoroso nei confronti del padre ormai defunto e voglioso di vivere a pieno la sua vita, senza avere rimpianti. Desideroso di riscattarsi dal suo infelice passato, Ace si butta a capofitto nel futuro, cercando l’occasione giusta nel Nuovo Mondo. Rispetto al volume prequel, in One Piece Novel “A” 2, la sofferenza che Ace si porta dietro è infatti ben più accentuata, quasi tangibile, e spinge il lettore ad immedesimarsi nello stesso senso di irrequietezza del protagonista.

Molto coinvolgente è la scelta fatta dagli autori di giocare spesso e volentieri sulla terminologia legata al fuoco e alle fiamme, che mette bene in risalto il contrasto fra il calore e la luminosità prodotti dal fuoco che Ace è in grado di generare e dalla sua anima tormentata, in qualche modo “cupa”. Ciò che Ace è esternamente non rispecchia ciò che è internamente (sicuramente non prima di conoscere Newgate).

Il fulcro dell’intera vicenda narrata in One Piece Novel “A” 2 resta l’incontro con Barbabianca, che cambierà totalmente la vita di Ace, sconvolgendola. I primi capitoli, in cui i Pirati di Picche entrano in contatto con altri e vari personaggi, sono preparatori all’incontro più importante di tutti. La descrizione dell’avvicinamento di Ace al possessore del frutto Gura Gura è necessario per comprendere a pieno il personaggio di Pugno di Fuoco. Il manga, per esigenze narrative, non ha avuto modo di approfondire le vicende legate al passato di Ace, che resta tutt’ora, nonostante la sua dipartita, uno dei personaggi più conosciuti ed amati. Naturalmente, contare su due novel ben scritte e nutrite aiuta molto a rimpolpare i trascorsi di Ace. Attraverso un romanzo, infatti, ci sono maggiori possibilità di dar vita a riflessioni ed introspezioni rispetto ad un manga shonen come One Piece – che tuttavia non è affatto privo di momenti commoventi e profondi.

“Diventa mio figlio.

In One Piece Novel “A” – Il Nuovo Mondo, che si compone di 171 pagine, la narrazione risulta più lunga rispetto al volume precedente. I capitoli sono sei in totale, ai quali va aggiunto un prologo. Sebbene l’autore sia diverso, e si avverta anche una differente linea di scrittura, One Piece Novel “A” 2 non entra stilisticamente in contrasto con il prequel; anzi, si percepisce una notevole continuità che facilita il lettore. A narrare le avventure dei Pirati di Picche non è più Masked Deuce, che parlava in prima persona, ma un narratore esterno che si avvale della terza persona.

A conclusione del volume non si celano più i bozzetti di Eiichiro Oda, con i quali l’autore, nel volume precedente, aveva presentato al pubblico la ciurma dei pirati di Picche – ciurma mai mostrata nel manga. Ciò rende i lettori orfani dell’inconfondibile tratto di Oda, ma si configura come una scelta ben precisa e funzionale. Tutti i personaggi presenti in One Piece Novel “A” – Il Nuovo Mondo (Barbabianca, Shanks, Jinbe, Satch e Teach) sono personaggi ben conosciuti dai fan di One Piece, e non era quindi necessario che fossero presenti gli schizzi che li raffiguravano.

La novel edita da Star Comics si presta ad essere letta anche da chi non abbia recuperato la prima: sono presenti numerose spiegazioni di situazioni ed eventi. Dei personaggi viene persino fornita una seconda descrizione fisica. Nulla viene dato per scontato.

In analogia con la partizione del mondo di One Piece, suddiviso fra la prima e la seconda porzione della Rotta Maggiore (“il Paradiso” e il Nuovo Mondo), così anche il romanzo si ripatisce in due parti, collegate ma nello stesso tempo autonome fra loro.

Non è affatto un caso che il primo volume si sia concluso con l’arrivo di Ace e dei suoi all’arcipelago Sabaody, e che il secondo si sia aperto con la ripartenza dall’isola degli Uomini-Pesce. Se non si legge il primo volume, naturalmente non si verrà a conoscenza delle avventure dei Pirati di Picche nella prima parte della Rotta Maggiore, ma ciò non pregiudicherà affatto la lettura del secondo.

“Tutti quei fatti orribili che non voleva più ricordare… Con la mano trasformata in fiamme, gettava tutto in pasto al fuoco per ridurlo in cenere.”

One Piece Novel “A” 2 racconta una storia potente, a tratti commovente. Il sofferente passato di Ace non lascia indifferente il lettore, ma lo accompagna alla scoperta di un personaggio uscito di scena prematuramente. Al pari delle fiamme di cui Ace è fatto, One Piece Novel “A” 2 scalda il cuore di chi legge e dona ai fan di One Piece qualche altro momento per indugiare sul proprio personaggio preferito. Un fan di One Piece a cui piace essere definito tale non può esimersi dalla lettura dei due romanzi… ardentemente consigliato dalla redazione di Playhero!

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine Social Facebook Instagram e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero