Crea sito

Poly-A – Recensione

Durante la nostra esistenza camminiamo su un filo sottile, costantemente in bilico tra ciò che è giusto fare, cioè quello che la società ci impone, e quello che riteniamo giusto per noi.

Marco Rincione attraverso la sua collana intitolata Skià, parola greca che significa “ombra” pone l’accento su storie in cui la fragilità umana è la protagonista indiscussa. Persone sole, nascoste, relegate all’ombra di sè stesse.

Poly-A è il quarto volume in uscita di questa collana edita da Shockdom. Inizialmente pubblicata su YEP! piattaforma digitale creata dalla stessa casa editrice per leggere fumetti online e ora disponibile anche in formato cartaceo.

La protagonista di questa vicenda è Polya, una ragazza semplice che ha un problema: si innamora di tutti gli uomini che incontra nel corso della sua vita. Questa sorta di maledizione la costringe a isolarsi dal resto del mondo. L’unico suo contatto con la realtà è Selena, un’anziana signora che si prende cura di lei e dei suoi bisogni. Ma quando un giorno Selena scomparirà dalla sua vita Polya sarà costretta a fare i conti con tutte le sue paure e a rimettersi in discussione.

Il punto cardine intorno al quale gira tutta la vicenda è il poliamore, l’autore si pone vari interrogativi. Esiste il vero amore? E se ci fosse la possibilità di vivere più amori contemporaneamente cosa succederebbe?

Ed ecco che così si snoda la vicenda di una ragazza comune che, come tutte le adolescenti, si invaghisce di un suo coetaneo, ma lei non è come tutte le altre. Polya quei sentimenti li sente amplificati. Non riesce a provarli soltanto per una persona, ma basta uno sguardo, una voce ed ecco che si innamora di nuovo e poi ancora e ancora.

Crescendo impara sulla sua pelle che questo non è ciò che la società tollera, non è quello che il mondo ritiene “normale”, allora  viene esclusa, relegata, messa da parte, viene etichettata, viene apostrofata con i peggiori epiteti.

Polya decide quindi di chiudersi nel suo mondo, di proteggersi da tutto quel dolore, da un mondo che la fa sentire diversa, da un mondo che la vuole diversa.

È difficile da spiegare. Da capire. Si è difficile da capire. Capire cosa si prova quando ti innamori di tutte le persone che vedi.

Il suo unico punto di riferimento è Selena, un’anziana donna che si prende cura di lei. Selena diventa il suo porto sicuro, l’unica capace di ascoltarla fino a quando, purtroppo, non la rivedrà mai più. Allora è costretta a fare i conti col passato, con tutto ciò da cui era scappata fino a quel momento. Dovrà ritornare bruscamente alla realtà, a riprovare a vivire. Sarà in grado di poter tornare ad una vita normale o sarà solo un’illusione?

Poly-A è una lettura matura che crea parecchi interrogativi e spunti di riflessione nella mente del lettore. Marco Rincione, poi, è particolarmente abile con la sua narrazione a toccare le giuste corde, riuscendo a smuovere e far esplodere tutta una serie di forti emozioni.

Quest’ opera nella mente di molti potrà sembrare forzatamente caricata, ma è una denuncia verso un disagio sociale. In una società sempre pronta a giudicare ciò che non è incline a una parvenza di normalità, la cosa più semplice risulta sempre tenere in disparte senza cercare di capire o accettare ciò che è diverso dal proprio modo di pensare. Viene più semplice escludere che comprendere, ignorando la sofferenza che si può causare.

Polya a causa del mondo che la osserva e la giudica si spegne, dimentica quasi la sua vera natura. Si annulla fino a quasi non vivere più, ma nel suo profondo sogna un mondo in cui lei può avere la possibilità di essere sé stessa, senza pregiudizi. Un futuro normale, noioso, sereno.

Marco Rincione è un giovane autore palermitano che dopo la Laurea in Scienze Filosofiche all’università di Palermo decide di decarsi alla scrittura. Nel 2016 inizia la collaborazione con la casa editrice Shockdom con la quale ha pubblicato diverse opere. L’autore sceglie attraverso le sua collana di dare luce a fumettisti che non hanno ancora avuto la possibilità di far conoscere il proprio talento.

Per quanto riguarda Poly-A, il lavoro è stato affidato all’abile matita della fumettista Sara Marino. La giovane artista diplomatasi alla Scuola internazionale di Comics prima di questo volume aveva già disegnato la storia breve Cara me per Attaccapanni Press.

La storia intreccia presente e passato, attraverso i ricordi della protagonista. Questi flashback ci permettono di conoscere meglio Polya, di capire quello che prova, di metterci nei suoi panni, di empatizzare con il suo dolore.

La narrazione è un crescendo, un concentrato di emozioni. Leggere quest’opera è come salire sulle montagne russe, un lento percorso pieno di ricordi che accompagnano il lettore nella vita della protagonista per poi arrivare in cima e scendere vorticosamente dentro la fragilità dell’animo umano.

Avevo Paura. Non so di cosa. Credo che la risposta giusta sia di tutto. Di me stessa. Di loro.

Poly-A non racconta un mondo ideale, ma è uno spaccato di vita, con i suoi drammi e le sue paure. Perché la vita non per tutti è spensieratezza e libertà, per molti è un duro macigno da portare sulle spalle.

Tutta questa inquietudine viene resa bene dalle tavole di Sara Marino che spesso racchiudono un’atmosfera quasi soffocante. Disegni ricchi di malinconia che ti fanno entrare prepotentemente nella storia e, a fine lettura, una parte di Polya ti resta dentro, ti fa riflettere e probabilmente ti rende una persona migliore.

Il suo tratto europeo è pulito ma estremamente dettagliato. Vengono usati molti piano sequenza che ti permettono di seguire la vicenda come se fosse un film.

Il volume della Shockdom è un brossurato completamente a colori che sicuramente rappresenta un’altra nota di merito per quest’opera, i colori enfatizzano in modo impeccabile tutte le fasi della narrazione.

In conclusione Poly-A è una lettura matura e cruda. Uno spaccato di vita, che racconta una realtà rimasta in ombra, il poliamore e i suoi risvolti in una società che spesso non accetta il diverso, ma lo esclude e lo abbandona. Spesso lo etichetta e lo insulta. È una lettura che non vi lascerà indifferenti anzi vi scuoterà e vi costringerà alla riflessione.

Continuate a seguire le nostre news sulle pagine Social FacebookInstagram e Telegram per non perdervi mai nulla! PlayheroPotete seguirci anche su Youtube e Twitch!