Crea sito

Pumpkinheads – Recensione

Pumpkinheads è una frizzante e colorata Graphic Novel scritta dalla già celebre Rainbow Rowell, conosciuta nel nostro paese per libri quali Fangirl e Carry On e illustrata da Faith Erin Hicks. Questa storia è arrivata suoi nostri scaffali grazie alla Casa Editrice Mondadori Oscarvoult per la loro collana Oscar Ink.

Josiah e Deja sono amici da molti anni. Timido e introverso lui , allegra e spigliata lei. Come ogni autunno si ritrovano a lavorare al Campo di Zucche, loro luogo del cuore. Questa edizione avrà però un significato speciale e diverso perché sarà la loro ultima volta, dovendo andare al college l’anno successivo.
Josiah ha una cotta non troppo segreta per un’altra ragazza che lavora al Campo. Deja, da brava amica, farà di tutto per permettere al suo impacciato
compagno di potersi finalmente dichiarare. Seguirà così una rocambolesca corsa contro il tempo fatta di imprevisti divertenti e golosi che porteranno i due a scoprire lati del loro carattere che non conoscevano e forse anche qualcosa in più.

“Non voglio che Ottobre finisca. Perchè Ottobre significa te.”

Divertente e scoppiettante Pumpkinheads è la storia ideale per immergere il lettore nelle atmosfere autunnali. Da leggere al caldo, sotto una coperta sorseggiando una cioccolata calda, saprà trasportarvi nel chiassoso Campo di Zucche tanto caro ai protagonisti.

Uno degli aspetti centrali di Pumpkinheads è lo straordinario rapporto di amicizia che lega Josiah e Deja. Un rapporto fatto di rispetto totale, fiducia e supporto reciproco.

Il motore dell’azione è sicuramente il carattere forte e spigliato di Deja. Il suo obiettivo è far dichiarare l’amico alla ragazza dei suoi sogni per dargli fiducia e farlo credere un po’ di più in se stesso. Fin troppo arrendevole al primo tentativo fallito Josiah sembra subito rinunciare al piano. E’ sicuro che l’altra ragazza non potrà ricambiare in alcun modo i suoi sentimenti.

Saranno sempre l’ottimismo e l’incoraggiamento mai mancante da parte dell’amica che convinceranno il giovane e timido ragazzo a iniziare una corsa attraverso il Campo di Zucche in cerca del suo amore.

Pumpkinheads è così suddivisa in vari episodi, spesso buffi e divertenti ma anche significativi e riflessivi. Ogni capitolo è una tappa che i nostri protagonisti dovranno affrontare insieme contro le avversità. Da quelle più bizzarre e divertenti come il furto di una mela caramellata a quelle più importanti.

Sempre fianco a fianco Deja sarà li pronta a spronare e incoraggiare Josiah nei momenti di dubbio e sconforto che lo coglieranno a causa del suo carattere timido e poco sicuro delle sue qualità. Così come Josiah sarà sempre pronto a difendere Deja. Sia che si tratti dei suoi ex molesti si che si tratti di offese rivolte al suo aspetto fisico.

In una delle loro fermate al Campo un bambino fa una battuta sul peso di Deja e sul fatto che dovrebbe mangiare di meno. Per tutta risposta Josiah butterà in terra la caramella del bambino in sostegno dell’amica per farle capire che a lui  piace esattamente così com’è. Lei non deve cambiare niente di se stessa per piacere agli altri.

Attraverso il loro viaggio a tappe scopriamo piano piano i loro dubbi e le loro perplessità soprattutto legate al futuro.

Il passaggio dal liceo al college è indiscutibilmente un momento di cambiamento fondamentale per i ragazzi. Vediamo infatti spesso i due parlare di questo argomento con speranza ma soprattutto con timore e incertezza. Il loro legame riuscirà a superare questo scoglio? La loro amicizia riuscirà ad andare oltre Il Campo di Zucche?

Il loro rocambolesco inseguimento contornato da salvataggi di bambine disperse e assaggi di cibi caratteristici culminerà con l’incontro tra Josiah e la sua misteriosa ragazza.

Questo incontro riserverà però delle grandi sorprese. Si renderà conto che il suo sogno proibito è effettivamente una persona come tutte le altre senza niente di magico. Gli aprirà inoltre gli occhi su un altro argomento che l’ingenuo Josiah non aveva ancora preso in considerazione ma che lo colpirà improvvisamente come un fulmine.

I disegni sono morbidi e dettagliati, spesso concentrati sul suggestivo sfondo del Campo di Zucche. La storia scorre in maniera veloce tra una chiosco di cibo e l’altro. I colori sono principalmente quelli dell’arancione e del marrone, ottimi per immergere il lettore nelle atmosfere autunnali in pieno stile Halloween.

In conclusione Pumpkinheads è una storia carina e divertente, ideale da leggere durante questo periodo. I suoi disegni hanno la capacità di immergere il lettore nell’ambientazione autunnale del Campo facendo quasi percepire i suoni, i rumori e gli odori tipici di questa stagione. Le avventure disavventure di Josiah e Deja vi faranno ridere e riflettere in maniera semplice ma diretta.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine Social Facebook Instagram e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero