Il nostro sito utilizza i cookies per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di utilizzo. Il nostro sito potrebbe anche contenere cookies di terze parti, quali Google Adsense, Google Analytics e Youtube. Accettando di utilizzare il sito e di fruire dei suoi contenuti, aconsentite all'utilizzo dei cookies. Abbiamo aggiornato la nostra Privacy Policy.  Cliccate sul bottone per legegrla.

Samuel Stern 21 – Il demone che cadde sulla Terra – Recensione

Col numero di questo mese, Samuel Stern 21, preme l’acceleratore per arrivare al finale del secondo anno di pubblicazione. I prossimi numeri dell’eroe di casa Bugs Comics, Il demone che cadde sulla Terra compreso, saranno in forte continuity, ancor più stringente delle storie lette fino a questo momento, con i numeri 23 e 24 che racchiudono una storia suddivisa in due albi. È il momento delle risposte? Tra angeli e demoni, prima dello scontro. Prima dell’Apocalisse. I pezzi raccolti lungo questo primo anno e mezzo verranno uniti per aprire nuove terrificanti porte verso l’animo umano. Per questo motivo al lavoro troviamo per questi quatto numeri i due padri del rosso. Un arco narrativo fondamentale e delicato a cui Gianmarco Fumasoli e Massimiliano Filadoro sono gli unici a cui possono metter mano, per indirizzare al meglio i fili che le Norne hanno intessuto per il proprio figlio. In Samuel Stern 21 troviamo anche Marco Savegnago, che già da diverse uscite completa il trio al lavoro sulla sceneggiatura. Luigi Zagaria (Samuel Stern 9 – Il mistico) ritorna ad occuparsi, invece, dei disegni.

“Per quale motivo un demone esorcizzato non viene richiamato da Legione? Quale terribile minaccia, la razza umana sta per affrontare?”

“Il silenzio è il linguaggio segreto degli Dei, e il sogno doloroso dei demoni”

Samuel Stern 21, ancor più di prima, coinvolge e mette al centro tutte le avventure del librario d’Edimburgo che ancora una volta è messo in mezzo ad una guerra, o meglio, alla Guerra, a cui non ha chiesto di fare parte. Singularity, capitanata da l’Agenzia, Legione ed i suoi demoni e l’armata angelica guidata da Dio, di cui è Isabel, uno dei tanti ritorni di questo racconto, a farne le veci. È tutto un gioco, fatto di pedine, di elementi che vengono impiegati per il solo scopo di prelevare informazioni, fatta di morti che non sono altro che danni collaterali. È tutto un gioco che potrebbe portare alla fine di tutto. Ma qual è il ruolo di Stern? Un pezzo fondamentale od un qualcosa di insignificante paragonato al quadro globale?

Il demone che cadde sulla Terra è un numero, senza alcun dubbio, adrenalinico, che si discosta in parte dall’approfondimento umano dei precedenti albi. Una corsa folle, una trama per certi versi spionistica, in cui due fazioni apparentemente alleate, ma contrapposte, cercano in tutti i modi di ottenere le informazioni prima dell’altro. La guerra che si combatterà è sempre più imminente, caratterizzata da più fronti. Uomini. Angeli. Diavoli. Chi è veramente chi?

“Le cose stanno cambiando, Stern. I casi come Filthy George aumentano. Demoni che rimangono sul piano terrestre anche dopo la morte del loro involucro umano. Ma sono elementi instabili, particelle pronte a collassare da un momento all’altro”

Angeli e demoni

“Parliamo dell’apertura di un passaggio verso il nostro mondo, Samuel. Un oscuro varco purulento pronto a vomitare demoni di ogni tipo.”

Quello di cui siamo testimoni è qualcosa che nell’antichità è già accaduta. Un conflitto destinato a ripetersi. Quel che sta avendo luogo nel mondo di sotto non è più un segreto e Samuel Stern non è solo. Non deve sopportare il peso di controllare l’oscurità con le sole sue forze. Ma questo ancora non lo sa. Non l’ha ancora concepito. Rendere un protagonista testardo e fermo nelle sue convinzioni, facendolo apparire fragile a livello interiore è una mossa coraggiosa riuscita appieno. Ancora una volta l’arma per poter provare ad allentare l’imminente Apocalisse è celata nel passato. Un passato che è stato rimosso dalla memoria del personaggio.

“Non ti sei mai chiesto come funziona il tuo potere, Samuel? È la connessione stessa ad attirare fuori i demoni. Tu sei il miele e loro le mosche. C’è un doppio inganno. Uomini e demoni combattono, ma non dovrebbero. Tu sapevi tutto. L’hai visto, coi tuoi occhi. Poi hai dimenticato. Ti hanno spezzato, Samuel, hanno colpito il cuore a cui avevi affidato la tua anima.”

Il ritmo della storia è al cardiopalma, una corsa alla ricerca di risposte, di cui non si sa dare un senso, il tutto arricchito dai disegni di Luigi Zagaria. Un tratto estremamente dettagliato, che riesce a farti provare pietà per un demone e un senso di paura verso gli angeli. La cura nel tratto dei volti, nel gioco di luce ed ombra, nel risaltare l’incubo, attraverso la forma di Starfish e del profeta.

Verso l’Apocalisse di Samuel Stern

Samuel Stern 21 è il primo pezzo che ci accompagnerà alla fine di questo arco narrativo. Un finale che, con molta probabilità, espanderà sempre di più questo universo narrativo. Questo numero entra di prepotenza tra i numeri cardine delle avventure dell’esorcista di casa Bugs Comics, rendendo consapevole il lettore di essere di fronte a qualcosa di più grande.

Il fatto però di inserire l’eterna battaglia tra il mondo di sotto, l’inferno, l’oscurità, ed il mondo di sopra, il paradiso, la luce, è un azzardo. Tutto sta da come Fumasoli e Filadoro giocheranno le proprie carte. Ma se tutto procede per il meglio, come costruito fino a questo punto, le aspettative sono altissime.

Continuate a seguire le nostre news sulle pagine Social FacebookInstagram e Telegram per non perdervi mai nulla! PlayheroPotete seguirci anche su Youtube e Twitch!

Inoltre su MangaYo! potete usare il codice sconto PLAYHERO5 e ricevere uno sconto del 5%!

By Davide Zanella

Giovane appassionato del mondo nerd, ho iniziato ad immergermi in questo mondo un po' come tutti quelli della mia generazione. Catturato dai film Marvel dello scorso decennio sono passato alla controparte cartacea, finendo ad espandermi in altre realtà. Ora provo a far conoscere a più persone possibili la mia passione cercando di parlarne al meglio. Mi potete trovare anche su instagram in @riccidanerd

Potrebbe piacerti anche...