Crea sito

Samuel Stern 8: Il Secondo Girone – Recensione

Nuovo capitolo per Samuel Stern 8, il seriale edito dalla casa editrice romana Bugs Comics.

Ricordiamo, per i nuovi lettori, che la serie è incentrata su una figura al di fuori del normale, un demonologo. Leggendo queste storie ci si può accorgere di come il mondo non sia uguale a quello visto dai nostri occhi, e che ci sia qualcosa che si nasconde all’interno di ognuno di noi. Qualcosa, a volte, di tremendamente oscuro!

In questo ottavo episodio, vediamo l’esordio alla regia della sceneggiatura, Andrea Guglielmino, giornalista, saggista e critico cinematografico. Al suo fianco troviamo, a reinterpretare la sua sceneggiatura, Stefano Manieri.

La Bugs Comics ci presenta cosi questo numero:

Quando una vita umana è in gioco, quando forse, per la prima volta, no tutto è bianco e nero, potrebbe non essere cosi semplice scegliere tra due facce della stessa medaglia.”

Prima di cominciare con la recensione vi consigliamo di andare a leggere le precedenti cliccando QUI.

Questo episodio ci vede scendere all’Inferno, o cosi sembra. Ci troviamo infatti al Secondo Girone, un circolo al quanto diverso dai soliti club…

All’interno troviamo persone di ogni genere, che hanno delle caratteristiche insolite. Tra queste troviamo Astra e Selene, due gemelle siamesi, che ”vendono” il loro corpo per vivere, ma qualcosa ultimamente è cambiato in una delle due ragazze. Infatti, una delle due sorelle sta male, mentre l’altra si è innamorata di un caro amico di Duncan. Senza girarci tanto attorno, questo club desta l’attenzione di Samuel e Duncan.

Qui qualcosa, fa scattare il ragazzo di una delle due sorelle, che porterà ad un tragico epilogo, ma che cela ancora un oscuro segreto. Per saperne di più vi consigliamo, ovviamente, la lettura di questo ottavo numero.

Andrea Guglielmino, si trova a sceneggiare questo ottavo numero, ed è anche la seconda volta dopo Valery in cui assistiamo ad un cambio di sceneggiatura. Su queste pagine assistiamo ad una buona storia, ricca di colpi di scena e di intrighi, che sono il cuore pulsante di questo capitolo.

La “mancanza” di un apporto maggiore di Samuel, alla risoluzione del problema, in questa storia si fa sentire. Da questo possiamo capire come esistano cose nell’universo Stern, che neanche Samuel può aggiustare e che anche lui sia solo un uomo, seppur particolare, su questa Terra. Una prova che forse sta combattendo una guerra molto più grande di lui?

Stefano Manieri, interpreta bene la sceneggiatura di Guglielmino. Il tratto risulta essere molto lineare e dettagliato nei primi piani, ma si perde il dettaglio quando vi sono più personaggi nella stessa scena. Questi disegni, con questo tratto danno una percezione diversa dei personaggi stessi, che sembrano cambiati. Questo non influisce negativamente sull’opera, ma da una prospettiva diversa e molto originale.

Tirando le somme, su questa storia, ci troviamo davanti ad un buon lavoro e in un continuo evolversi. Il cambio di sceneggiatura aiuta ad avere una prospettiva diversa su Samuel, facendoci conoscere le varie sfaccettature della sua personalità, rendendo la storia decisamente più completa e sempre più interessante.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero.it