Crea sito

Samuel Stern 9: Il Mistico – Recensione

Anche questo mese la Bugs Comics continua a pubblicare le avventure del nostro demonologo preferito con Samuel Stern 9. Con questo nono numero intitolato: Il mistico, Continua anche il cambio di mano. Non solo a livello artistico, che questa volta vede al tavolo dei disegni Luigi Zagaria, ma anche a livello della sceneggiatura con Davide La Rosa.

La Bugs Comics ci presenta cosi questo nono albo:

“La fede mal riposta può diventare un mare di pece in cui affogare. Samuel lo scoprirà a sue spese quando si troverà ad intralciare il cammino del Mistico??

Prima di cominciare con la recensione vi consigliamo di leggere le recensioni precedenti cliccando QUI.

In questo nuovo episodio, Duncan viene chiamato dalla Chiesa per condurre un’indagine su una persona che sembra essere al di fuori del normale a causa delle sue doti. Ebbene si, questo uomo è il Mistico, protagonista di questo episodio. Un personaggio che sembra sia capace di fare miracoli alleviando tutti i mali delle persone, ma ad un prezzo, un prezzo molto caro…

Duncan e Samuel partiranno alla volta del paesino, preso d’assalto dai pellegrini in cerca della cura miracolosa offerta dal Mistico, ma ad attenderli ci sarà un’oscura e inaspettata realtà. Per saperne di più vi consigliamo di andare a recuperare – di corsa – l’albo.

Come detto in precedenza troviamo alla scrittura di questo nono albo, Davide La Rosa. La sua scrittura risulta essere avvincente, con un buon ritmo e al passo con i tempi. Tratta argomenti di attualità, come i santoni che predicano di poter curare il male delle persone, e lo trasforma in un ottimo oggetto di sceneggiatura per il mondo di Samuel Stern.

Una sceneggiatura avvincente, che riesce comunque a dare al lettore un qualcosa di più sulle esperienze passate di uno dei due personaggi. Infatti, riusciamo a conoscere un po’ di più ciò che a vissuto Duncan, che fino a questo momento non gli è stato modo di potersi esprimere facendo calare il lettore nella sua bio.

Ad accompagnare e reinterpretare la sceneggiatura, troviamo Luigi Zagaria, che tira fuori dei disegni davvero ottimi. Ottimo uso del bianco e nero. Ottima è la personalizzazione dei personaggi, nei loro volti ma anche nei loro movimenti, risultando essere veri in ogni loro movenza ed espressione.

Complessivamente ci troviamo davanti un ottimo lavoro ed un ulteriore passo in avanti nel mondo di Samuel Stern che continua a puntare sempre più in alto creandosi uno spazio di lancio che lascia una scia che difficilmente passa inosservato.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero.it