Il nostro sito utilizza i cookies per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di utilizzo. Il nostro sito potrebbe anche contenere cookies di terze parti, quali Google Adsense, Google Analytics e Youtube. Accettando di utilizzare il sito e di fruire dei suoi contenuti, aconsentite all'utilizzo dei cookies. Abbiamo aggiornato la nostra Privacy Policy.  Cliccate sul bottone per legegrla.

Squadra 666, il fumetto di Alfredo Castelli dal film con Lillo

Squadra 666, il fumetto di Alfredo Castelli dal film con Lillo

Il fumetto alla base di un film che diventa un oggetto reale. Un horror ironico scritto da Alfredo Castelli e disegnato da Alekos Reize, “portato fuori dallo schermo” da Editoriale Cosmo in anteprima per Lucca Comics & Games 2021.

Editoriale Cosmo, con l’autorizzazione di Mompracem e Vision Distribution 24 pagine, spillato, in bianco e nero € 4,90 In anteprima a Lucca Comics & Games 2021 e a novembre in fumetteria.

L’albo Squadra 666 – Il mostro della cripta non è una versione a fumetti dell’omonima pellicola horror di Daniele Misischia, e non è neppure un prequel o un seguito. È la fedele riproduzione di un oggetto di scena, in gergo cinematografico “prop”, utilizzato per le riprese. Il fumetto che dà origine alle indagini dei protagonisti è stato interamente scritto e disegnato per il film; non dal fittizio autore Diego Busirivici (Lillo Petrolo) ma da Alekos Reize e Alfredo Castelli, creatore di Martin Mystère, che inventa per la prima volta dei nuovi personaggi a fumetti a quasi quarant’anni dall’esordio del suo Detective dell’Impossibile.

Il mostro della cripta è un horror-comedy uscito nelle sale italiane nell’estate 2021, prodotto da Carlo Macchitella e dai Manetti Bros (registi del film di Diabolik, a breve nelle sale) e diretto da Daniele Misischia. Leggendo l’episodio Il mostro della cripta di Squadra 666, il suo fumetto preferito, il giovane e un po’ nerd Giò (Tobia De Angelis) si accorge di alcune sinistre analogie tra la storia raccontata nell’albo e gli avvenimenti che stanno seminando morte e orrore nel piccolo paese in cui vive. Giò e la sua variegata compagnia di amici si tuffano così in un’avventura horror in cui è coinvolto suo malgrado anche l’autore del fumetto, Diego Busirivici.

Una commedia decisamente “nera” che vede la strampalato gruppo impegnato in una lotta senza quartiere contro un essere demoniaco e sanguinario. A disegnare nella realtà Il mostro della cripta è stato Alekos Reize, storyboard artist del film, su testi di Castelli. È grazie a loro che possiamo conoscere Sybil, Carlos, Simon e Duffy, i componenti della Squadra 666, dotati di tecnologie avanzatissime e poteri magici. La loro missione è dare la caccia a una creatura assassina in un piccolo borgo dell’Austria, un’avventura sulle tracce del misterioso fondatore dell’istituzione per cui lavorano.

L’albo Squadra 666 – Il mostro della cripta è quindi la riproduzione di un prop, ma è anche una storia “mysteriosa” ispirata alla grande stagione dei fumetti horror di fine anni Ottanta, quando è ambientato il film. Un oggetto imperdibile per gli amanti del genere, per i collezionisti di oggetti di scena e per tutti gli appassionati lettori del Buon Vecchio Zio Alfy.

Continuate a seguire le nostre news sulle pagine Social FacebookInstagram e Telegram per non perdervi mai nulla! PlayheroPotete seguirci anche su Youtube e Twitch!

Inoltre su MangaYo! potete usare il codice sconto PLAYHERO5 e ricevere uno sconto del 5%!

By Paolo Monticciolo

Tutto tutto, va bene… vi racconto tutto. Quando ero in terza ho copiato all'esame di storia. Quando ero in quarta ho rubato il parrucchino di mio zio Max e me lo sono messo sul mento per fare Mosè alla recita della scuola. Quando ero in quinta ho buttato per le scale mia sorella Heidi e poi ho dato la colpa al cane… Allora mia madre mi mandò a un campeggio estivo per bambini grassi e poi una volta non ho resistito, ho mangiato due chili di panna e mi hanno cacciato” (I Goonies, 1985)

Potrebbe piacerti anche...