Crea sito

Takane e Hana vol. 1 – Recensione

Siete in cerca di un manga dal sapore frizzante e allo stesso tempo demenziale? Takane e Hana fa per voi, consigliato anche per i palati che meno apprezzano il genere shojo. Si tratta della quinta opera realizzata dalla mangaka Yuki Shiwasu e concepito inizialmente come volume autoconclusivo. Ha vinto il premio in qualità di Miglior Shojo Manga 2017 al Japan Expo ed è stato portato nelle fumetterie italiane nel 2018 grazie a Panini Comics che l’ha introdotto all’interno della collana Planet Shojo.

Hana Nonomura è una liceale sedicenne con la testa sulle spalle. Takane ha ventisei anni ed è l’erede della ricchissima famiglia Takaba che possiede il più potente gruppo finanziario di tutto il Giappone. Un giorno la ragazza si ritrova a partecipare ad un incontro prematrimoniale con Takane. Si tratta in realtà di un inganno: il padre di Hana lavora come semplice impiegato nell’azienda dei Takaba il cui presidente, nonno di Takane, rimasto piacevolmente colpito della sorella maggiore di Hana, Yukari, aveva ritenuto che potesse essere un’ottima pretendente per il nipote. Sfortunatamente Yukari rifiuta di partecipare all’incontro e Hana è costretta a sostituirla.

Truccatasi in maniera pesante per sembrare più grande d’età, la ragazza non si aspetta di certo di essere vittima di un giudizio offensivo da parte dello stesso Takane. Quest’ultimo durante l’incontro, dopo averla osservata, dichiara di disprezzare le donne che si agghindano vistosamente con l’intento di sedurre gli uomini. Il giovane, allo stesso tempo, non si aspetta di ricevere una parrucca in faccia da Hana che gli risponde a tono prima di andarsene via.

Il giorno successivo contro ogni aspettativa Takane contatta Hana per un appuntamento. Presentandosi con la sua macchina sportiva ed un gigantesco bouquet di rose rosse, la obbliga ad uscire insieme. Hana non può tirarsi indietro perché, in caso di rifiuto, sarebbe la causa del licenziamento di suo padre dall’azienda. Capisce subito che quello di Takane non è un sincero gesto d’amore bensì una misera messinscena architettata appositamente per vendicarsi del torto subito il giorno precedente. Indossando lussuosissimi abiti da sera e ridicole acconciature è costretta a passare gli appuntamenti con l’erede dei Takaba in ristoranti a cinque stelle ma la sedicenne inizia presto ad affezionarsi allo stravagante scapolo che non esita a spendere una fortuna pur di ostentare la propria ricchezza.

“Mai sottovalutare una popolana, figlio di papà.”

Hana è una popolana alla quale piace mangiare nei fast food con le amiche nei pomeriggi dopo scuola. Takane è un figlio di papà a cui non pesa spendere migliaia di yen per acquistare rose avvolte in lamine d’oro zecchino.

Cosa c’è in comune tra questi due personaggi apparentemente diversi come il giorno e la notte? Un carattere egocentrico e una lingua tagliente. Sono proprio queste le caratteristiche che determinano la particolarità del manga. Hana dimostra di interpretare un personaggio distinto dai canoni classici del genere shojo: non è timida ma estroversa e convinta delle proprie azioni, non ci pensa due volte prima di rispondere ad un insulto e trova gusto nel prendere in giro Takane. Quest’ultimo a sua volta è permaloso e narcisista, offende Hana sottolineando quasi costantemente la differenza di status che li separa. Arriva addirittura a minacciare il licenziamento del padre se lei dovesse rifiutare di partecipare agli appuntamenti galanti.

“Concentrati invece su cosa è tuo dovere fare. Ossia, rimanere sempre te stessa”

La commedia degli equivoci termina nel momento esatto in cui Takane afferma di aver sin da subito capito che Hana è una liceale. Ormai smascherata non può evitare di continuare a comportarsi imitando sua sorella maggiore ma l’uomo decide comunque di non rivelare l’imbroglio a suo nonno. Tra i due c’è una differenza d’età di dieci anni, senza dubbio un potente ostacolo, tenendo anche conto che la ragazza è ancora minorenne. Dunque cosa trova Takane di così attraente in lei e perché continua imperterrito a chiederle di uscire insieme? Hana incarna una personalità che le donne appartenenti all’alta società sembrano non possedere e non concepire.

La semplicità e la schiettezza tipiche del suo comportamento unite ad un disinteresse nei confronti della ricchezza di Takane la portano ad essere oggetto di curiosità nei confronti del giovane arrogante e viziato. Hana non desidera cambiare il proprio carattere per compiacerlo né accetta gli atteggiamenti snob dell’uomo che, generalmente incurante di ciò che pensano gli altri di lui, si manifesta pubblicamente sempre freddo e distaccato. La ragazza si dimostrerà in grado di scheggiare la maschera apparentemente infrangibile indossata con fierezza da Takane.

In conclusione

Yuki Shiwasu è una mangaka specializzata nel genere shojo con ambienti scolastici. Le sue storie non rischiano mai di apparire banali o ripetitive grazie all’utilizzo di toni comici. Ciò è ben evidente in Takane e Hana, l’opera che le ha concesso una notevole fama anche in occidente e dalla quale è stato tratto un live action in Giappone nel 2019.

Lo stile di disegno si allontana poco da quello degli altri manga shojo ma vengono impiegati tratti puliti e raffinati. I personaggi femminili sono caratterizzati dai tipici grandi occhioni, il viso morbido e un corpo snello. Takane non è più negli anni dell’adolescenza ma è alto e flessuoso, indossa sempre abiti eleganti e di squisita fattura. Il suo bellissimo viso, capace di ammaliare qualsiasi donna, alterna momenti di serietà espressiva a momenti in cui dimostra il suo vero carattere rivelando un sorriso ghignante che riserva solo ad Hana quando intende ridicolizzarla.

La storia si protrae grazie ad un ritmo veloce in grado di catturare il lettore sin dalle prime pagine e stuzzicando la sua curiosità con numerosi siparietti comici che tengono viva la vicenda dei due protagonisti. Una lettura piacevole capace di spezzare la quotidianità e rilassare la mente capitolo dopo capitolo.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine Social Facebook Instagram e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero