Crea sito

The Forgotten Queen, la Regina dimenticata – Recensione

he Forgotten Queen, la Regina dimenticata

The Forgotten Queen, la Regina dimenticata – Recensione

La rivitalizzazione dell’Universo Valiant, in Italia grazie a Star Comics, nell’ultimo decennio circa continua ad avere un grande successo, producendo un mondo tutto suo, solido e concentrato, molto ricco di personaggi distinti e originali. Da questo universo, arriva a noi, The Forgotten Queen, la Regina dimenticata, la nuova miniserie di Tini Howard e Amilcar Pinna

Molto tempo fa, i potenti generali dell’Impero mongolo cavalcarono dalla Siberia alla Carpazia e conquistarono tutti i popoli che incontravano sulla loro strada. Le leggende raccontano di una strega che marciava con loro, che poteva infettare i cuori di ogni guerriero, generando in lui una sete inestinguibile di battaglia sangue. Una vera guerrafondaia. E ora è tornata.

Nonostante sia uscito direttamente dagli eventi di un arco narrativo a parte (nel crossover Unity) , Howard e Pinna con The Forgotten Queen, la Regina dimenticata si sono assicurati di raccontare una storia che funziona indipendentemente dall’universo circostante, fornendo allo stesso tempo un avvincente approfondimento sulla figura “malvagia” posta al centro di questa storia creando due trame parallele tra passato e presente.

Per farvi un esempio, La storia di Vexanna nell’impero mongolo è progettata ed eseguita in modo impressionante come introduzione al personaggio. Il suo primo incontro con il Khan e il modo in cui lei afferma immediatamente il suo potere su di lui è brillantemente realizzato. 

In queste scene, viene raccontato delle sue origini e dei suoi poteri e si viene profondamente introdotti ai suoi manierismi, ideologie, arguzie, il suo sarcasmo e tutto ciò è impossibile non amare di questo personaggio altrettanto meraviglioso, selvaggio, assertivo dallo spirito libero.

IN AMORE E IN GUERRA TUTTO E’ LECITO

Dunque, il lavoro nella narrazione e lo sviluppo del personaggio, è incredibilmente efficace ed eleva davvero l’opera tutta. Howard da a Vexana una voce accattivante e vivace; un sacco di spavalderia per accompagnare il suo potere davvero avvincente. 

Che voi abbiate letto o meno qualcosa dell’universo Valiant, vi sarà difficile non amare, in questo caso, Vexana in La Regina dimenticata. Soprattutto come viene interpretata da Howard e Pinna.

L’arte è perfetta. Adatta sia ai personaggi che alle ambientazioni, poiché le illustrazioni di Pinna (e i colori di Ulises Arreola) catturano non solo la brutalità di un antico deserto, la gioia e la lussuria viziosa che guidano questo racconto.

L’opera è racchiusa in un brossurato ben realizzato ed elegante. La copertina lucida e lo spessore della carta scelta, danno quel power-up ai disegni e alle colorazioni. Ottima anche la stampa. Edizione fisica che ricordiamo edita da Star Comics.

Nel complesso, questo volume di The Forgotten Queen, la Regina dimenticata è una storia entusiasmante e intensamente che intrica. La storia di Howard è scritta in modo intelligente e ben sviluppata. L’arte di Pinna è affascinante e vivida.  Questo è sicuramente un titolo e un team creativo, che vale la pena ricordare.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero.it