Crea sito

Thor 1: Un nuovo e luminoso inizio! – Recensione

thor 1

Oggi noi di Playhero.it vi parleremo di Thor n. 1, l’inizio del nuovo arco narrativo sul Dio del Tuono diretto da Donny Cates e pubblicato in Italia dalla Panini Comics.

Per celebrare l’inizio di questo nuovo arco narrativo, Panini Comics ci propone lo spillato in una versione regular, con copertina disegnata da Oliver Coipel, e ben due versioni variant: la prima”fluo”, esclusiva solo delle fumetterie, disegnata da Matteo Scalera , ci mostra uno scontro tra lo stesso Thor e Silver Surfer; l’altra disegnata da Mr. Garcin, in esclusiva solo sul sito internet di Panini, ci mostra un “collage” di Thor nel corso del tempo dal bellissimo impatto visivo.
In Anteprima xxx, lo stesso editore ci introduce lo spillato cosi:

• L’Inverno Nero sta arrivando!
• Dopo la Guerra dei Regni, Thor è diventato Re di Asgard.
• Ma nel regno di Thor si sta per abbattere una minaccia di dimensioni… cosmiche!
• Un nuovo, emozionante inizio targato Donny Cates (Venom) e Nic Klein (Deadpool)!

Nel primo numero troviamo la prima parte de “L’Inverno Nero”
Come già accennato i testi sono di Donny Cates e i disegni di Nic Klein, con colorazione di Matthew Wilson.

Il volume ci porta in avanti nel tempo rispetto all’evento Marvel della Guerra dei Regni. Dopo aver sconfitto Malekith e aver recuperato il suo fedele Mjolnir (ora ancora più potente), Thor è adesso il nuovo Dio Re di Asgard, e ricoprendo quell’appellativo di “ Padre di Tutti” che una volta veniva portato con orgoglio dallo stesso Odino.

Tuttavia non v’è pace per il nuovo Padre di Tutti!
In una Asgard bel diversa da quella ricoperta di oro e sfarzi come la ricordiamo, Thor, si troverà ad affrontare la terribile minaccia dell’Inverno Nero: l’inizio della fine di tutte le cose. Questa minaccia verrà ci verrà annunciata da un “araldo” d’eccezione.

I testi e la scrittura di Cates sono, come sempre, incredibili e meritevoli di menzione. L’incipit alla narrazione assume toni biblici e solenni..
La caratterizzazione del personaggio di Thor da parte di Cates spunta già da subito già come forte, rozza e inquietante.

In rottura con la gestione settennale sul personaggio di Jason Aaron, Thor ci viene proposto come un dio minaccioso, provocatorio e irascibile, molto lontano dall’Avenger che siamo abituati a conoscere anche nelle sale cinematografiche.
Complice di questa caratterizzazione “death metal” del personaggio sono i disegni di Klein che ci mostrano, almeno fino all’ultima pagina del volumetto, un Thor più cupo, piu “nordico” e più selvaggio rispetto alle trasposizioni artistiche precedenti forniteci da Mike Del Mundo e da Russell Dautermann.

Mai come oggi Thor ci viene presentato come una versione più giovane di suo padre Odino, con tanto di occhio mancante e accompagnato di Ughin e Munnin (n.b. i corvi “spia” di Odino).

In conclusione, Thor n. 1 risulta essere il numero perfetto per iniziare a seguire le vicende del personaggio, in quale non necessita (almeno per il momento) di nessuna conoscenza sulla precedente gestione narrativa. Ottimi i disegni di Klein che ricordano l invidiabile stile di Stegman in Absolute Carnage (casualmente sempre diretto da Cates).

Senza altrovolervi anticipavi, vi invitiamo a recuperare il volume e a immergervi nella lettura del nuovo arco narrativo sul Dio del Tuono, nonché ad attendere con impazienza l’uscita del n. 2 per la data del prossimo 16 Luglio 2020.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook  e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero.it