Il nostro sito utilizza i cookies per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di utilizzo. Il nostro sito potrebbe anche contenere cookies di terze parti, quali Google Adsense, Google Analytics e Youtube. Accettando di utilizzare il sito e di fruire dei suoi contenuti, aconsentite all'utilizzo dei cookies. Abbiamo aggiornato la nostra Privacy Policy.  Cliccate sul bottone per legegrla.

Trattami con dolcezza vol. 1 – Recensione

Durante una giornata di compito in classe non è raro imbattersi in qualcuno che decide di copiare con l’uso dei fogliettini. Tutto normale fino a quando a questo trucchetto non ricorre anche il cervellone di turno che, una volta scoperto, può andare incontro ad una serie di minacce verso le quali non sembra possibile giungere a pacifici compromessi. Proprio come è accaduto a Nemugasa, il protagonista dello scottante boys love Trattami con dolcezza, serie ancora in corso e conosciuto in Giappone con il titolo Hidoku Shinaide. Realizzato dalla mangaka Yonezou Nekota a partire dal 2007, in Italia è targato Magic Press che lo ha pubblicato nel 2012 nella collana 801.

Takashi Nemugasa potrebbe essere tranquillamente definito il tipico secchione della classe: basso, con gli occhiali da vista e lo sguardo incollato tra le pagine di un libro di testo. Frequenta una prestigiosa scuola superiore grazie ai suoi eccellenti voti che gli hanno sempre assicurato una borsa di studio. Quando d’improvviso il suo rendimento inizia a calare viene avvertito dai professori che se al prossimo esame non otterrà il punteggio più alto non gli verrà più garantito il sussidio scolastico. In assenza di vie di fuga e in preda alla disperazione più totale, Nemugasa decide di utilizzare il trucco dei foglietti, seguendo le orme di Maya, il ricco e sfaticato bulletto.

Una volta ottenuto il punteggio più alto della classe e aver scampato per un pelo la cacciata dalla scuola privata, Nemugasa non può comunque tranquillizzarsi e tirare un sospiro di sollievo. Maya lo ha infatti colto in fragrante con i suoi fogliettini durante il test, minacciando così di rivelare la verità al professore. Cosa può fare dunque il povero Nemugasa? La soluzione è presto trovata perché Maya gli ordina di abbassarsi i pantaloni e masturbarglisi davanti.

“Se vuoi che mantenga il tuo segreto, togliti i pantaloni”

Sin da subito Maya rappresenta il solito personaggio attivo dal carattere arrogante che inizialmente impone i suoi ricatti sessuali al passivo di turno. Ovviamente i due sono agli antipodi: Nemugasa non è ricco ma può frequentare una scuola altolocata grazie ai suoi voti, passa l’intera giornata a studiare, non fa parte di alcun club extra pomeridiano ed è invisibile al resto dei suoi compagni di classe. Al contrario Maya è bello, sensuale, con i capelli tinti e piercing alle orecchie, ricco di famiglia e per niente dedito allo studio. La violenza con cui Maya impone a Nemugasa il ricatto è incredibile, al punto da far quasi scoppiare in lacrime Nemugasa stesso. Stupisce quindi il lato nascosto e più dolce di Maya, come si dimostrerà ben presto agli occhi del lettore.

Invidia, gelosia, amore e tanto sesso incorniciano questa piccante storia dalle tinte mai volgari. Nemugasa è costretto a cedere a Maya e forse ciò potrebbe portare a pensare che la trama non abbia niente di diverso rispetto ai soliti yaoi usciti negli anni. Eppure Trattami con dolcezza è destinato a cambiare, svelare un lato più maturo e lo si può notare andando avanti con la lettura di questo primo volume, dove non è solo una questione di giochi erotici e sesso pre-studio ma esiste un elemento aggiuntivo che lo si andrà a scoprire in seguito.

In conclusione

Era il 2012 quando la casa editrice Magic Press ha reso felici molti amanti dello yaoi con l’annuncio della traduzione e la conseguente pubblicazione del primo volume di Hidoku Shinaide, diventato in italiano Trattami con dolcezza. La mangaka Yonezou Nekota è molto famosa nella madrepatria grazie alle numerose saghe da lei create sempre sotto lo stendardo del boys love, un genere che sta sempre più prendendo piede non solo in Giappone ma anche in Italia e nel resto del mondo. Tra le altre opere realizzate dalla sensei è opportuno menzionare Diventare adulti e Electric Delusion, entrambi yaoi pubblicati da Magic Press e che condividono con Trattami con dolcezza alcuni elementi come l’ambiente scolastico nel quale si muovono i personaggi e le nette differenze fisiche e comportamentali che caratterizzano le coppie.

Quelli utilizzati da Yonezou Nekota in Trattami con dolcezza sono i tipici tratti stilistici che la evidenziano rispetto ad altri mangaka dello stesso genere e che hanno permesso di renderla famosa. E’ possibile notare sin da subito la particolare cura nel disegno che va a creare eleganza e purezza alle forme, rendendo il tratto pulito e armonico. La sensualità di personaggi attivi come Maya permettono di scinderli da quelli passivi come Nemugasa, solitamente realizzati con forme più infantili e limpide.

Si tratta di uno yaoi che brucia di passione, ricco di scene erotiche accuratamente censurate dalla casa editrice. Inutile dire che il fuoco divampante di questo manga investirà come una furia il lettore che si divertirà anche a leggere le piccole scenette comiche nate con l’obiettivo di sottolineare il grande divario esistente tra Maya e Nemugasa.

Continuate a seguire le nostre news sulle pagine Social FacebookInstagram e Telegram per non perdervi mai nulla! PlayheroPotete seguirci anche su Youtube e Twitch!

Inoltre su MangaYo! potete usare il codice sconto PLAYHERO5 e ricevere uno sconto del 5%!

By Claudia Onorati

Potrebbe piacerti anche...