Crea sito

Xbox Velocity Architecture, la tecnologia dietro Xbox Series X

L’idea dietro Xbox Series X era quella di creare la console più potente che la next-gen potesse favorire. Per fare ciò è stata studiata la Xbox Velocity Architecture, in cui ogni componente doveva essere analizzato e studiato alla perfezione. Ci dovrà essere un bilanciamento superiore di potenza, velocità e performance, senza impedire di fatto la creatività degli studi di sviluppo.

Guardiamo nel dettaglio ogni componente:

  • NVME SSD Personalizzato: al cuore della Xbox Velocity Architecture c’è un NVME SSD da 1 TB personalizzato, che arriva fino a 2.4 G/s, 40 volte più veloce di quello di Xbox One. Studiato per performance lunghe e stressanti, a differenza dei soliti SSD che lavorano sui picchi di lavoro.
  • Decompressione Hardware Accelerata: gli asset e i pacchetti di gioco sono compressi per minimizzare il tempo di scaricamento e la richiesta finale di spazio.
  • Nuove API DirectStorage: le Api standard furono sviluppate e pensate circa 30 anni fa e da allora hanno subito poco sviluppo. Era necessario aggiornarle al passo con la velocità di sviluppo delle tecnologie di storage.
  • Sampler Feedback Streaming (SFS): sarà possibile per gli sviluppatori inserire texture più pesanti che verranno caricate senza l’ausilio di mipmap a dimensione ridotta, come avviene al giorno d’oggi.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine social Facebook e InstagramTwitter e Telegram per non perdervi mai nulla! Playgamesitalia