Crea sito

Il nostro sito utilizza i cookies per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di utilizzo. Il nostro sito potrebbe anche contenere cookies di terze parti, quali Google Adsense, Google Analytics e Youtube. Accettando di utilizzare il sito e di fruire dei suoi contenuti, aconsentite all'utilizzo dei cookies. Abbiamo aggiornato la nostra Privacy Policy.  Cliccate sul bottone per legegrla.

UN’AVVENTURA DI XENOSCAPE BY OFFICINA MENINGI

UN’AVVENTURA DI XENOSCAPE BY OFFICINA MENINGI

XENOSCAPE, il gdr sci-fi post-apocalittico prodotto da Tin Hat Games ha iniziato la sua corsa su Kickstarter, raggiungendo il suo obiettivo in meno di un’ora!

Per festeggiare, all’interno della cartella open-access contenente le schede dei personaggi e il quickstarter gratuito presente sulla pagina del progetto, abbiamo aggiunto in omaggio anche l’avventura L’ATTACCO DEL TITANO realizzata da Officina Meningi e firmata dal nostro Valentino Sergi con le illustrazioni dei vincitori del concorso italiano.

SOSTINI IL PROGETTO, LINK KICKSTARTER

Vi chiediamo di dare una possibilità a questo progetto, che abbiamo scelto di presentare anche al corso per autori di GDR da noi organizzato con Tambù, perché presenta un regolamento davvero innovativo e sviluppato da un team italiano indipendente.

XENOSCAPE

SOPRAVVIVERE AL TRAMONTO DELLA CIVILTÀ

XENOSCAPE è un GDR in cui sarete chiamati a interpretare le Specie dominanti di un futuro remoto impegnate nella lotta per la sopravvivenza.

Prodotto da Tin Hat Games e ideato dagli stessi autori di #UrbanHeroes, Xenoscape è un progetto ambizioso che sfida i sistemi tradizionali e proietta i giocatori su Materia, un mondo nuovo, impenetrabile e pericoloso, popolato da creature frutto della più spietata evoluzione e dove la vera sfida è superare la notte. Il Quickstart di Xenoscape, un agile manualetto di 80 pagine che presenta l’ambientazione, le bizzarre razze che popolano Materia e le regole essenziali per affrontare subito la prima avventura, sarà scaricabile gratuitamente al giorno del lancio del Kickstarter in gennaio o dal gruppo facebook

L’AMBIENTAZIONE

XENOSCAPE è un gioco di ruolo post fantascientifico basato sulla sopravvivenza, dalle tinte primitive e tecno-fantasy.

I giocatori vestono i panni di Esseri Senzienti, i più rari su Materia, un mondo del futuro lontano ere dal nostro, dove la natura ha ripreso il controllo sui mari e i continenti pesantemente colonizzati dalla mano parassita dell’Antico Impero umano, di cui oggi rimangono solo poche tristi spoglie ormai sommerse da una biosfera magnificente e terribile.

Con la caduta della civilizzazione è crollato anche ciò che più la rappresentava: il commercio, la parola scritta, la colonizzazione umana.

Oggi Materia è un pianeta dove la vita è rifiorita nel corso dei millenni, la sua geografia vede alternarsi aree montuose a pianure sconfinate, deserti radioattivi, foreste di cristallo, distorsioni gravitazionali locali, precipitazioni tossiche ed una scarsa presenza di ampi bacini idrici. I suoi abitanti, siano essi cloni, alberi senzienti, giganteschi mostri acefali o virus senzienti, vivono in un bizzarro ciclo vitale perfettamente in equilibrio.

LO STILE DI GIOCO

Il sistema di XENOSCAPE è originale ed è stato studiato per simulare il funzionamento di un organismo biologico; per questo motivo, pur offrendo un impostazione old school, si basa su un sistema di gestione risorse, preziose e fondamentali per la sopravvivenza, ma necessarie anche per compiere imprese notevoli.

Queste risorse rappresenteranno l’energia, le difese immunitarie o il sistema nervoso dei personaggi e potranno essere recuperati con il riposo e, ovviamente, tramite l’alimentazione, altro focus imprescindibile del gioco. Per giocare verranno impiegati dei dadi da 6 utilizzati come segnapunti da piazzare sulla scheda ad indicare cambiamenti temporanei nei punteggi e saranno tirati solo in pochissime occasioni, affidando i combattimenti e le prove alla tattica piuttosto che al caso.

L’AUTORE

Alessandro Rivaroli, già autore del gioco di ruolo supereroistico gritty #UrbanHeroes e di boardgame come Dungeon Digger e Fantasy Pug Quest torna dietro lo schermo del master per stupire il proprio pubblico con un nuovo progetto, sviluppato in anni di ricerca e passione per il mondo sci-fi, raypunk e primitivo.

Nel progetto convergono idee da Moebius, il mondo di Alien, John Carter di Marte, Solaris e molti altri capolavori del mondo sci-fi e horror.

Xenoscape è una vera dichiarazione d’amore a quel sense of wonder e di paura per ciò che non conosciamo e che è là fuori, in attesa di essere scoperto.

GLI ILLUSTRATORI

Per rendere al meglio il senso di stupore di un’ambientazione così nuova e misteriosa sono stati necessari gli sforzi dei migliori illustratori in circolazione, capeggiati da Antonio De Luca (League of Legends, Warner Bros, Fantasy Flight, Magic: The Gathering). Troverete quindi artisti del calibro di Mauro Alocci, Edoardo Campagnolo, Davide De Bellis, Alessandro Paviolo, tutti specializzati in uno stile epico e pittorico che conferisce al mondo di Materia il giusto mix di pericolosità e verosimiglianza.

I RICERCATORI

Per realizzare l’ambientazione e le Specie di Materia è stato indispensabile l’apporto di ricercatori e studiosi di biologia e scienze come il Dottor Davide Cavazzini, biologo dell’Università degli Studi di Parma, Massimiliano Dall’Argine, naturalista e studioso di flora, fauna e appassionato di insetti, e Roberto Lazzaroni, Digital Anthropologist e Social Media Manager, che, insieme ad altri consulenti, hanno permesso a Xenoscape di vantare una delle ricerche più approfondite mai realizzate per un GDR.

Continuate a seguire le nostre news, sulle pagine Social Facebook Instagram e Telegram per non perdervi mai nulla! Playhero

By Paolo Monticciolo

Tutto tutto, va bene… vi racconto tutto. Quando ero in terza ho copiato all'esame di storia. Quando ero in quarta ho rubato il parrucchino di mio zio Max e me lo sono messo sul mento per fare Mosè alla recita della scuola. Quando ero in quinta ho buttato per le scale mia sorella Heidi e poi ho dato la colpa al cane… Allora mia madre mi mandò a un campeggio estivo per bambini grassi e poi una volta non ho resistito, ho mangiato due chili di panna e mi hanno cacciato” (I Goonies, 1985)

Potrebbe piacerti anche...